tech

Mobile World Congress, a Barcellona il meglio della tecnologia mobile

Mobile World Congress 2ROMA –  Aprirà i battenti ufficialmente domani, lunedì 22 gennaio, dopo l’anteprima di oggi, il Mobile World Congress di Barcellona, la più grande fiera europea di tecnologia. A farla da padrone i dispositivi mobile e in particolare gli smartphone.

Sul palcoscenico di Barcellona tutti i più grandi produttori mondiali e poi frotte di giornalisti, esperti e semplici spettatori. Cina, Corea e Giappone, ma anche Europa e Stati Uniti, pronte a mostrare al mondo le ultime affascinanti novità in fatto di telecomunicazioni e non solo.

 Attesa spasmodica per il Samsung Galaxy S7 e per il G5 di LG. Curiosità assoluta, invece, intorno a ciò che presenterà la emergente, ma non troppo, azienda cinese Xiaomi che ai coreani sembra tagliare buone fette di mercato. Attesa poi per la presentazione dell’esim ovvero la sim integrata nello smartphone o nei device mobile che dovrebbe far sparire la ‘schedina’ che oggi conosciamo. Una vera e propria rivoluzione se si tiene conto dei dati che Ericsson porterà proprio a Barcellona: il numero delle sim card attive è pari a 7,3 miliardi cioè lo stesso numero della popolazione globale. Il numero di abbonamenti alla rete Lte ha raggiunto il miliardo, con 160 milioni di nuove sottoscrizioni soltanto nel quarto trimestre 2015. Il traffico dati mobile è cresciuto del 65% anno su anno, trainato da video e social network.