tech

Bike Washing Machine, il bucato si fa pedalando

bike washing machine2ROMA – Un’idea geniale, ecco cos’è Bike Washing Machine, l’invenzione che promette di rivoluzionare, se non le nostre vite, almeno il nostro tempo libero. La ‘genialata’ arriva dalla Cina e precisamente da un gruppo di giovani ricercatori che, ha pensato bene, di unire tempo libero e faccende domestiche. Come?

Semplice con la Bike Washing Machine, ovvero, una fusione tra una comune cyclette e una lavatrice. Pedalando pedalando si farà in questo modo il bucato risparmiando tempo, energia e soldi.

I giovani inventori sono partiti dall’idea che il bucato, in casa, si fa in media due volte alla settimana, lo stesso tempo che, come minimo, ognuno vorrebbe dedicare al proprio benessere fisico. Perché quindi non unire le due attività? La cyclette, inoltre, così come la lavatrice, è presente in quasi tutte le case e spesso, almeno la prima, per mancanza di tempo, resta ferma a prender la polvere.

Ecco, con la Bike Washing Machine questo è un rischio che non si corre. Spinti, infatti, dalla necessità di avere vestiti sempre puliti da indossare, l’attività fisica diventerebbe un piacevole obbligo senza pensare, poi, al vantaggio che, fare il bucato, non sarebbe più ad appannaggio delle sole mamme. Tutti in casa, ragazzi compresi, potrebbero contribuire alle faccende domestiche.

La lavatrice è incorporata nella cyclette stessa e prende energia per il lavaggio e la centrifuga – per questa però si necessita di capacità da sprinter – dalla pedalata. Dotata di un accumulatore di energia, la Bike Washing Machine è in grado di accumulare l’energia da poter spendere poi nel lavaggio successivo. Al momento la bici-lavatrice non è ancora in produzione ma potrebbe diventarlo presto. Non resta che aspettare e nel frattempo riscaldare i muscoli e tenersi pronti.