attualita

Street Food Academy, Chef Rubio sale in cattedra

ROMA – Negli ultimi due anni, il cibo di strada da semplice moda gastronomica si è consolidato come segmento importante della moderna ristorazione. Questo anche grazie ad autentici fenomeni mediatici come Chef Rubio che sono riusciti a ingolosire un vasto pubblico con competenza e originalità. Dai banchi dei mercati rionali o dai truck dei venditori ambulanti, piatti come il “cuoppo napoletano”, il “pane ca’ meuza” in Sicilia o il “lampredotto fiorentino” hanno conquistato ogni angolo d’Italia, portando con sé tutto il sapore e i saperi della tradizione, ma in formato ‘take away’. Forma Futuro, storico e affermato ente formativo pubblico di Parma, recentemente definita dall’Unesco “Città creativa per la gastronomia”, ha voluto capire meglio cosa “bolliva in pentola”, e, con il suo staff specialistico di ricerca, ha studiato per tutto il 2015 il mondo del “cibo di strada”, della ristorazione informale italiana. Ha analizzato la storia, il contesto, le eccellenze, le normative di settore, i processi e i costi di produzione e gestione.

Un settore in fortissima crescita, in esplosione per numeri e dinamicità, dalle mille sfumature: di cui in tanti parlano, ma che alla fine in pochi conoscono; che chiede, per proseguire nella crescita, idee chiare, specializzazioni estreme e quindi sempre più competenze professionali solide, ad ogni livello. E’ qui, in questo contesto, che opererà, in modalità concreta, già dal 22 marzo 2016, con le prime concrete offerte formative, prima fra tutte la qualifica professionale “Addetto alla Ristorazione con Competenze Street Food”, la SFA, la Street Food Academy. Una ricerca nata dalla consolidata attenzione alle dinamiche sociali italiane e da tutta una serie di forti sollecitazioni di imprenditori e free lance del settore, tutti alla ricerca di personale opportunamente formato e da inserire, sempre in tempi brevi, nelle loro attività di produzione e somministrazione.

chef rubio

In “pentola”, si è scoperto che bolliva parecchia roba, parecchi potenziali posti di lavoro. E’ nato così un intero filone di formazione specifico, altamente specializzato, basato su un’offerta specifica di decine di attività, di varia durata e intensità, tutti certificati secondo le direttive della formazione professionale dell’Emilia Romagna; condotti come prassi da professionisti affermati del settore, rivolti a diverse fasce di utenza (disoccupati, inoccupati, dipendenti di imprese private e della Pubblica Amministrazione) e di strutture produttive (imprese private, enti pubblici, professionisti). Ecco com’è nata la Street Food Academy by Forma Futuro. Grazie all’utilizzo di opportune forme di finanziamento alla formazione professionale, grazie alla sinergia con strutture private e pubbliche, principalmente con Quanta società che opera nel campo delle risorse umane e della formazione, al fondo Forma Temp, i corsi della SFA possono essere completamente gratuiti, cioe’ gratis per gli utenti disoccupati e inoccupati (per definizione, chi non ha mai avuto un lavoro, come tanti giovani in Italia). Per le imprese, per i dipendenti, sull’entusiasmo dell’iniziativa, si stanno aprendo importanti collaborazioni, finalizzate all’aiuto finanziario anche in questo settore.

Chef Rubio si inserisce in questo contesto di ricerca e di attività formativa con una duplice azione di testimonianza diretta da un lato, con la presenza in aula per raccontare la sua esperienza nel settore della cucina tradizionale che nasce spontanea dal territorio e dai diversi contesti sociali. E di sostegno economico dall’altro, mettendo a disposizione degli iscritti due borse di studio per gli studenti più meritevoli. L’apporto di Chef Rubio si fonda su un prezioso e solido bagaglio culturale e di esperienza, perfetto per stimolare nei ragazzi la riflessione e l’invito ad avere curiosità, rispetto e passione per questo mondo così particolare. Un personaggio che ha deciso di supportare Forma Futuro per le caratteristiche sociali e occupazionali del progetto Street Food Academy, dando maggiore visibilità a questa opportunità concreta offerta ai ragazzi, in virtù della bontà della proposta di corsi professionalizzanti in questo settore. Le iscrizioni ai corsi si aprono ufficialmente martedì 22 marzo, in occasione della prima presentazione ufficiale al pubblico e alla stampa, nella sede di Forma Futuro a Parma, alle 12, in Via La Spezia 110.