#Il mio gatto Marley

Di Sciascio Mario
Scuola Secondaria di I grado Casoli
Istituto Comprensivo “G. De Petra” –Casoli – Ch

Casoli, 12/01/2016

Caro Mario,

da quando sto con te, mi trovo bene, però dovrei farti alcune richieste: vorrei un altro gatto per stare insieme a lui quando tu non ci sei. Vorrei anche un cuscino per riposare meglio la notte e vorrei provare nuovi croccantini. Adesso voglio raccontarti quello che faccio quando tu non ci sei: vado a caccia di topi ma non ne trovo molti e, a volte, gioco con il gomitolo di lana che mi hai appeso al muro. Mi sono scordato di dirti che la mia richiesta più grande, è entrare in casa in inverno perché fuori fa freddo. Adesso ti confido un grandissimo segreto, la notte quando tutti dormono io vado nella fontana dei pesci e cerco di mangiarli; però temo che mi stanno scoprendo perché mancano sei pesci, infatti ne sono rimasti solo due. Un’altra richiesta è quella di portarmi con te quando esci con i tuoi amici, almeno mi svago un po’. Ti sto scrivendo da casa mentre sei a scuola per mostrarti che ti penso quando non ci sei.

Saluti da Marley

P.S: Sono stato io a rompere il vaso in giardino e mi scuso di averti fatto sgridare da tua madre! Tieni conto delle mie richieste.

Torna presto.


 

Casoli, 12/01/2016

Caro Marley,

sono felice tu mi abbia scritto. Sto tenendo conto delle tue richieste e sto cercando di realizzarle. Oggi voglio farti anche io delle richieste: innanzitutto non strapparmi le pagine dei quaderni quando svolgo i compiti perché poi sono costretto a rifarli; poi non dare fastidio ai vicini perché mi hanno detto che hai graffiato il loro portone; infine ti chiedo di non arrampicarti sopra il palo che regge l’altalena perché è molto alto. Adesso voglio spiegarti cosa si fa a scuola perché tu non ne sai niente. Prima di tutto si va a scuola per imparare l’educazione e per conoscere i contenuti delle varie discipline, poi per verificare se hai studiato ovvero appreso. Quindi volevo dirti che la scuola non è uno spasso, ma come un vero e proprio lavoro per noi ragazzi, anche se non si guadagnano soldi, ci si arricchisce a imparare nuove cose. Adesso ti confido anche io un segreto: sono stato io a comprare i croccantini per cani che hai mangiato. Volevo dirti che non l’ho fatto di proposito, ma sono stato distratto dai biscotti al cioccolato che si trovavano nello scaffale in basso.

Saluti

Mario

P.S: Fai il bravo quando non ci sono! In caso contrario, ti ricompro i croccantini per cani invece di quelli per gatti.

 

Di Sciascio Mario
Classe2^C
Scuola Secondaria di I grado Casoli
Istituto Comprensivo “G. De Petra” –Casoli – Ch