Addio, Professor Piton!

Martina Passione
Scuola Secondaria di 1° grado “Pieraccini” di Firenze

 

Un’altra vittima della maledizione di Aaron Ramsey. Si dice infatti che, ogni volta che il giocatore gallese segna, muoia un personaggio famoso. Prima c’è stata la scomparsa della stella indiscussa della musica, David Bowie, e lo scorso 14 gennaio 2016, all’età di 69 anni, è scomparso a causa del cancro l’attore e regista Alan Rickman.
La generazione del nuovo millennio lo ricorderà per sempre come Severus Piton, l’acido insegnante di pozioni della saga di Harry Potter, ma forse la sua interpretazione più celebre fu lo sceriffo di Nottingham in “Robin Hood – Il principe dei ladri”, al fianco del protagonista, interpretato da Kevin Costner.
Nato in una modesta famiglia inglese, finita la scuola Rickman si iscrisse alla Chelsea College of Art and Design perché, pur essendo appassionato di recitazione, riteneva quello dell’attore un mestiere instabile. Successivamente vinse una borsa di studio per la Royal Academy of Dramatic Art, che fu il passaggio per diventare poi uno dei più stimati ed eleganti attori britannici.
Da allora lavorò prima nel teatro e poi nel cinema, mietendo successi grazie alla sua straordinaria eleganza nella recitazione.
Debuttò nel mondo del cinema con “Trappola di cristallo”, diretto da John McTiernan, in cui interpretò un cattivo e si dimostrò abile anche in quei panni. Diresse poi la versione teatrale de “L’ospite d’inverno” e fu anche il regista della trasposizione cinematografica, con Emma Thompson e Phyllida Law. Nel 1995 recitò nei panni del colonnello Brandon in “Ragione e sentimento” di Ang Lee. Alan Rickman dimostrò anche attitudine per la commedia, recitando in “Galaxy Quest”, “Dogma” e “Love Actually”. Nel 1996 vinse un Golden Globe e un Emmy Award per la sua interpretazione nel film TV “Rasputin: the dark servant of darkness”.
Partecipò anche al video musicale dei Texas, del brano “In Demand”. Fu scelto per quel ruolo dalla stessa Sharleene Spiteri, la cantante dei Texas, perché nel video avrebbe dovuto ballare un brano di tango e secondo la Spiteri, Rickman sarebbe stato in grado di “tirare fuori il tango che c’era in lei”.
Nel 2001 interpretò per la prima volta Severus Piton, nella trasposizione cinematografica di “Harry Potter e la pietra filosofale”. In seguito recitò in tutti gli alti film della saga, e la sua interpretazione fece innamorare tutti gli amanti di Harry Potter perfino dello scontroso insegnate di pozioni.
Nella sua vita, Alan Rickman ha lavorato con attori come Bruce Willis, Helena Bonham Carter e Dustin Hoffman, e con registi del calibro di Tim Burton.
Si è guadagnato la posizione n^59 nella classifica dei cento migliori attori di tutti i tempi e la n^19 nella classifica dei migliori attori viventi over 50, entrambe stilate dalla rivista “Empire”. Insomma, Alan Rickman è stato un grande regista e attore, potremmo dire un “grande tra i grandi”, e noi, tutti noi, lo ricorderemo per sempre.

Martina Passione
Classe 3F – Scuola Secondaria di 1° grado “Pieraccini” di Firenze