attualita

Dall’uovo di struzzo alla tuta da astronauta: a Roma arriva ‘Mirabilia’

ROMA – Domani, 7 aprile, a Roma, Giano Del Bufalo inaugurerà la prima galleria d’arte con sala da tè interna in stile barocco, ispirata alle Wunderkammer del XVIII secolo. Per la serata d’apertura (dalle 18.30) sarà possibile visitare la galleria ed ammirare gli oggetti provenienti da collezioni di tutto il mondo, dai piccoli alle grandi opere di recupero.

giano del bufalo

Tra quelli più interessanti un uovo di struzzo decorato ad inchiostro con la prima bandiera mai appartenuta ai pirati, proveniente dal ritorno di qualche imbarcazione pirata dall’Africa intorno al XVII secolo, e la testa completa di zanne di un elefante africano adulto perfettamente conservata, deceduto in modo naturale in una riserva nei pressi di Monaco, in Germania.

giano del bufalo

Oltre ai pezzi della collezione di Giano Del Bufalo e di altre collezioni europee sarà possibile ammirare gli oggetti della galleria Theatrum mundi di Luca Cableri di Arezzo, come un cranio fossile integro di mososauro, grande rettile marino vissuto nel cretaceo superiore (80 milioni di anni fa) e una tuta spaziale sovietica indossata dal cosmonauta russo Strekalov durante una missione spaziale, per una permanenza totale nello spazio di 130 giorni, 20 ore e 35 minuti.

L’obiettivo della galleria, conclude un comunicato, è quello di toccare con mano il ‘meraviglioso’, riportando in auge le mode di una nobiltà rinascimentale ormai scomparsa. L’esoterismo, il gusto barocco e le curiosità naturali più bizzarre prenderanno quindi vita a due passi dal Circo Massimo.