Il “Serafino Riva” di nuovo sul podio

 

Nella sede della fiera Golositalia a Montichiari nei giorni 27-28 e 29 Febbraio 2016, si è svolta la selezione dei finalisti di Brescia-Bergamo organizzata dalla Trismoka.

L’ attività ha coinvolto professionisti delle scuole e dei bar della provincia, e tra queste anche la nostra.

A rappresentarci, due ragazze diciassettenni della quarta alberghiero: Elisa Dossi e Martina Allieri.

Questa loro avventura non è nata per caso, ma è frutto di una profonda passione per il mondo del caffè. Si sono avvicinate a questo mondo con l’aiuto del loro coach Davide Cavaglieri che, durante gli allenamenti tenutisi presso la sede del Trismoka a Paratico, le ha aiutate a perfezionarsi e migliorarsi in vista della gara finale.

Per questa grande vittoria bisogna ringraziare in primis la scuola e il Dirigente Scolastico che ha permesso, oltre che la partecipazione a questo evento, anche la possibilità di allenarsi presso il nostro bar, e anche Paolo Uberti , proprietario del Trismoka ,che ha creduto nella nostra scuola. Presso il nostro bar, durante le vacanze natalizie, le ragazze si sono allenate duramente dalla mattina al pomeriggio, portando la loro allegria e mostrando i loro progressi ai docenti e al personale presente a scuola durante quel periodo.

Questa gara consisteva nella preparazione di 4 espressi, 4 bevande al latte e 4 bevande personalizzate analcoliche in un tempo limite di 15 minuti. La base di questi espressi non è casuale, bensì dietro vi sono la scelta, lo studio, l’approfondimento e l’assaggio da parte del concorrente del caffè perfetto. Queste due piccole campionesse hanno deciso di mettersi in gioco, provando non solo la gioia di gareggiare, ma anche la fortuna di concorrere con gente piu’ esperta di loro. Infatti tra i vari partecipanti vi erano anche i baristi della zona e un professore del Mantegna di Brescia.

Le emozioni di questa avventura sono state molte. Tra i mille timori di non farcela, ci sono stati momenti indimenticabili e tante risate. Come ci dicono Martina ed Elisa, questa esperienza le ha cambiate in meglio, ha mostrato il loro potenziale e i loro punti deboli. Dai loro errori hanno imparato a non mollare mai e a non scoraggiarsi di fronte ad un ostacolo.

Davanti ai giudici, hanno dato prova della loro bravura e della loro voglia di vincere! Si sono commosse e, ovviamente, le emozioni su quel palco erano incontenibili, ma se prima di gareggiare la paura prendeva il sopravvento e l’ansia si faceva sentire, quando i loro 15 minuti sono partiti tutto è sparito. C’erano solo la concentrazione, la perfezione e i sorrisi di chi sa di aver lavorato sodo.

Accanto a loro, c’è stato il sostegno della scuola, dei parenti e degli amici. E un grazie speciale lo si deve soprattutto a Gianni, che ha creduto nelle loro potenzialità, ha saputo guidarle, assisterle e le ha seguite in questi tre giorni, spronandole a vincere e portando un tifo degno dei migliori complimenti.

Le nostre concorrenti hanno vinto un bel terzo posto e un miglior under 18 grazie ad Allieri Martina, e una miglior gara nel giorno 28 ottenuta da Elisa Dossi. I migliori complimenti sono stati ricevuti dai giudici di gara e dal capogiuria Davide Cobelli, che con il sostegno della famiglia Trismoka ha lasciato nel cuore di queste giovani bariste un ricordo indimenticabile.

Voglio dedicare a loro un mio pensiero. Sono orgogliosa dei risultati ottenuti, mi avete dimostarto quanto valete! Nei mesi precedenti alla gara, ho avuto la fortuna di starvi vicino e di seguirvi nei vostri allenamenti, ma soprattutto di vedervi crescere professionalmente. Vi ho donato quello che per me è la cosa più importante: il sostegno morale e la forza di non mollare mai, di puntare sempre più in alto. Questi tre giorni mi hanno dato emozioni indescrivibili, mille abbracci, e pianti di gioia. L’esperienza di stare lì a pochi passi da voi e seguire con gli altri concorrenti ogni vostro movimento,ogni singola parola e fissare lo scadere del tempo continuando a fare il tifo per voi… Devo ringraziare Gianni che, tra i suoi mille impegni, ha supportato ogni fatica, esortando a migliorare e pulire al meglio ogni attrezzatura. Ricorderò sempre con un sorriso le nostre avventure a scuola durante le vacanze, le risate con Davide al Trismoka, il nostro caffe “mao”, il nostro pranzo di lavoro un po’ speciale, le interrogazioni al piccolo Uberti,le corse per arrivare puntuali alla gara, il preparare e organizzare gli striscioni e le attrezzature e la gioia di vedere tra il pubblico i vostri genitori commuoversi. Che dire? Una cosa unica nel suo genere. Dietro quei 15 minuti ci sono state ore e mesi di intenso lavoro, che vorrei rivivere. Ma la cosa, che più mi ha reso orgogliosa di noi, è stato vederci fare gioco di squadra, gioire delle vittorie altrui e aiutare e sostenere gli altri ragazzi. Perchè la nostra scuola, oltre che sostenerci in questo progetto, ci ha fatto maturare e ha tirato fuori il meglio di noi!

A tutti i futuri partecipanti di questa avventura: temeteci, il “Serafino Riva” è pronto per un’altra vittoria! Al prossimo anno!

Raffaella Velleca 4 BA Alberghiero I.S.S.S. “Riva” Sarnico (BG)

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it