La verità su Batman vs Superman

La verità su Batman vs Superman

 

Sinceramente, né io né molti altri spettatori ci aspettavamo tanto da questa pellicola. Ed infatti, sfortunatamente per tutti noi, il film non ha avuto il successo che il regista Zack Snyder si aspettava. Nonostante l’enorme budget impiegato, sia la sceneggiatura che la recitazione degli attori sono risultate pessime.
Il film si apre, rifacendoci assaporare lo scontro di Superman e Zod, suo villain storico, prima della distruzione di Metropolis. Bruce Wayne, interpretato dall’attore Ben Affleck, guardando tutta la scena dalla sua automobile, inizia a disprezzare il collega. Il film, poi, ci porta in avanti di alcuni mesi, quando un giovane e malvagio Lex Luthor, che non rispecchia per niente il suo alter-ego dei comics, trova un’antica pietra dell’originario pianeta di Superman, la Kryptonite, ottenendo più tardi anche l’ormai defunto Zod e la sua nave spaziale. Il villain, dopo una miriade di ricatti, decide di rapire la madre di Clark Kent (ovvero Superman), ordinandogli, in cambio della sua vita, di uccidere una volta per tutte Batman. Da lì, allora, inizierà un vero e proprio scontro mortale tra i due eroi, pieno, però, di scene al rallentatore senza senso. I due poi, scoprendo in modo surreale il vero piano di Luthor, si uniranno, protetti da Wonder Woman, anche lei sulle tracce del malvagio progetto, e finiranno per sbatterlo in carcere. Ed infine, dopo molte sorprese, gli eroi decideranno di creare la futura Justice League.
Sinceramene a me il film non è piaciuto. Come ho già detto, la sua sceneggiatura è davvero terribile: molte cose potevano lasciarsele per possibili seguiti al posto di farcele scoprire in un’unica pellicola, altre, invece, non sarebbero servite a niente e la scrittura dei personaggi è anch’essa pessima. Alcuni attori non dicono una parola. E per chi vuole solo godersi una serata al cinema, questo non è decisamente il film migliore: la pellicola dà un sacco di indizi ai lettori di fumetti e ai conoscitori di Batman e Superman, quindi chi non sa niente sull’argomento non capirebbe quasi niente.

Edoardo Merlini
Classe 1E – Scuola Secondaria di 1° grado “Puccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it