Il nostro incontro con la musica

Il nostro incontro con la musica

 

Il nostro incontro con la musica è avvenuto tanto tempo fa quando non sapevamo ancora parlare ma alle prime note di una canzone ci mettevamo istintivamente a ballare. Il nostro compagno Davide ricorda che da piccolo gli piaceva ascoltare le “musichette” prodotte schiacciando a caso i tasti della pianola ed era affascinato nell’ascoltare sua sorella suonare la chitarra; sentire come il ritmo cambiava in base al movimento delle dita sulle corde. Pensiamo a come eravamo felici la prima volta che abbiamo suonato il flauto, gli xilofoni, i metallofoni e anche tutti gli altri strumenti che usiamo al laboratorio di musica. Questo è avvenuto a scuola, grazie ai nostri maestri che ci hanno insegnato a battere il tempo, a chiamare le note per nome per poi cantarle o trasformarle in suoni. Siamo contenti di riuscire con successo in qualcosa che prima vedevamo fare agli altri. Imparare a suonare gli strumenti musicali è divertente ci fa scoprire come dai suoni si possono creare vere e proprie melodie. L’allegria aumenta quando suoniamo, balliamo e cantiamo contemporaneamente. Alcuni di noi vorrebbero continuare lo studio della musica e imparare a suonare il violino o il pianoforte per il loro dolce suono. Pensiamo che la musica ci renda migliori perché ci permette di fare tante amicizie; ci fa a sognare e viaggiare con le sue vibrazioni che volano libere nell’aria. Come sarebbe un mondo senza musica? Sicuramente sarebbe grigio, monotono e triste.

Asia ScirèDavide Zito

Alessandra Reale – Ester Bonura

Gaetano Arcilesi – Salvatore Mattia Taormina

IV F – Direzione Didattica “E. De Amicis”

sede “Nazario Sauro”

PALERMO

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it