Beatrice Fazi: un’attrice di successo

Beatrice Fazi: un’attrice di successo

 

Beatrice Fazi, nata a Salerno il 27 luglio 1972, è un’attrice italiana. Sin dai 3 anni recitare diventò la sua passione più grande: iniziò a lavorare in teatro a 20 anni (nel 1992) e da li iniziò a coltivare il suo interesse per la recitazione.

Nel  1997, entrò per la prima volta nel cast del film “Cosa c’entra l’amore”, diretto da Marco Speroni; ma il vero debutto televisivo fu nella trasmissione “Un medico in famiglia”, nel 2007, dove interpretò il ruolo di Melina . Questo personaggio le è stato completamente “cucito” addosso perché la rispecchia e le assomiglia.

Melina è stata riconfermata in “Un medico” in famiglia” nella sesta,settima ed ottava stagione.

Nel gennaio 2012, entrò a far parte del cast della serie TV “Il restauratore”,  dove ha interpretato il ruolo di Dora (uno dei suoi preferiti).

Dietro alle telecamere, Beatrice ha una famiglia stupenda, composta dai suoi quattro figli : Maria Lucia, Fabio, Giovanni e Maddalena, che rappresentano la forza e la sua ragione di vita.

Nel 2015, ha  deciso di scrivere una biografia, dal titolo  “Un cuore nuovo “: narra dal male di vivere alla gioia della fede e  parla del suo incontro con Gesù, che l’ha salvata da un profondo stato di disordine emotivo. Beatrice racconta del suo cuore diventato di pietra, incapace di provare sentimenti e di quel pozzo senza fondo in cui era caduta, tormentata da una fame che non riusciva a saziare in alcun modo.

Lo scorso ottobre,  Beatrice Fazi è stata così gentile a trovare un po’ di tempo libero per accettare l’invito della nostra professoressa e venire a trovarci nella prima A,  per discutere  della sua carriera e della professione di attrice: ci è sembrata una persona solare e molto serena.

Per questo la ringraziamo  di averci dedicato un po’ di tempo e di averci arricchito  di curiosità  sul mondo dello spettacolo e del teatro.

GAIA CIPOLLONI e GIULIA CARCANI 

PRIMA A 

IC SINOPOLI FERRINI 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it