esteri

La madre di un ragazzo di 15 anni ha ammesso di provare la marijuana del figlio ‘per sicurezza’

Roma – Una donna del Queensland, madre di un ragazzo di 15 anni, ha ammesso di provare la marijuana del figlio per assicurarsi che sia ‘sana’. Il Gladstone Observer, ha riportato che la donna avendo paura che gli amici del figlio avessero mischiato la marijuana con degli allucinogeni, ha deciso di testarla prima che il figlio la fumasse.

La donna, ha permesso a suo figlio e ai suoi amici di fumare la droga all’interno della sua casa, in modo tale da poterli controllare. “Preferisco che lui fumi qui, piuttosto che in qualche posto sperduto dove si deve nascondere,” ha detto la donna alla Polizia. La donna, si è dichiarato colpevole di fronte la Corte del Gladstone Magistrates, per aver permesso l’uso della droga all’interno della sua casa.

Il procuratore della Polizia, Barry Stevens, ha raccontato che la Polizia si era recata a casa della donna per altre motivazioni, quando entrando si sono ritrovati davanti bong, bilancine e un piatto pieno di marijuana. Il figlio, ha ammesso che la droga era sua. Il Magistrato, Melanie Ho, ha condannato la madre ad un multa di 500$.

Fonte www.couriermail.com.au