esteri

Bodybuilder iraniana arrestata a causa di un selfie ‘senza veli’

Roma – La Repubblica Islamica, ha arrestato e incarcerato una body builder dopo che la donna aveva pubblicato alcune sue foto online. “Una delle bodybuilder che recentemente ha postato delle foto in cui si mostrava nuda sui social, è stata arrestata,” riporta il Mizanonline.

C’è da specificare però, che in Iran per ‘nudo’ si intende il non indossare foulard o mostrare parti di braccia o gambe in pubblico. La bodybuilder, è finita in prigione perché non era in grado di pagare la cauzione che ammontava a due milioni di Riyal (68$). Nonostante il nome della donna non sia ancora stato rivelato, è quasi certo che si tratti della famosa bodybuilder iraniana, Shirin Nobahari. Con la bellezza di 68,000 follower su Instagram, Nobahari è considerata una star del web nella repubblica conservatrice.

Secondo quanto riportato dal New York Times, le donne iraniane sono libere di praticare qualsiasi tipo di sport, purchè osservino sempre il codice di abbigliamento Islamico. Alle donne inoltre, non è permesso guardare sport praticati da uomini. Nel 2014 infatti, una donna inglese è stata arrestata e portata nel carcere di Tehran, per aver guardato una partita di pallavolo maschile, tra Iran e Italia.

Fonte www.news.com.au