In questi ultimi mesi alla fine del rapporto avverto dolori al basso ventre…

Buongiorno dottori. In questi ultimi mesi al termine di ogni rapporto avverto strani dolori al basso ventre che durano un po’ di giorni. Preoccupata ho deciso di andare dal ginecologo, il quale non ha riscontrato nessun problema, e pensava magari a un’ovulazione dolorosa. In questo periodo però ho avuto molto stress e tensione che mi hanno dato alcuni problemi intestinali, credo un po’ di colite. Potrebbe esserne la causa? La tensione? L’intestino irritato? Grazie della disponibilità

Anonima, 19 anni


Cara Anonima,
in una consulenza online è difficile se non impossibile fare diagnosi precise ed individualizzate non avendo a disposizione strumenti diagnostici di approfondimento. Diversi potrebbero i fattori coinvolti, potrebbe esserci una ovulazione dolorosa, potrebbe essere legato ad episodi di colite, ma potrebbe anche essere Il dolore durante o subito dopo il rapporto sessuale può avere delle cause fisiche, ossia essere dovuto a infezioni,o vaginiti, ad ovulazioni dolorose. Più che il colon irritabile un fattore importante potrebbe essere lo stress che porta il corpo ad essere maggiormente teso e contratto e anche la zona pelvica potrebbe risentirne.
Ma non sono da sottovalutare anche alcuni fattori psicologici. Non sempre durante il rapporto la donna riesce a rilassarsi bene e ad abbandonarsi completamente, e può capitare che la vagina non si lubrifichi a sufficienza. Il pene pertanto strofinando contro le pareti della vagina asciutta, provoca un’irritazione. E questo può provocare sensazioni di indolenzimento così come quanto ci sono penetrazioni più irruente.
Altre volte succede che si innesta un circolo vizioso in cui a causa del timore di provare dolore, i muscoli del pavimento pelvico si contraggono più del solito, e perciò il rapporto sessuale finisce per essere doloroso. Quindi la paura del dolore porta a maggiore tensione, che a sua volta conduce ad ulteriore dolore e caduta dell’eccitazione, cause a loro volta di ulteriore secchezza vaginale, che comporta ulteriore irritazione, etc. 

Come vedi diversi possono essere le spiegazioni, monitora nel tempo questo dolore, prova magari a dare anche più spazio ai preliminari che aiutano non solo ad aumentare la complicità del rapporto ma anche ad evitare una maggiore secchezza vaginale. Se vedi che i dolori persistono prova a confrontarti nuovamente con il tuo medico di base o il ginecologo.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it