spettacolo

Addio a Fabrizio Frizzi, il conduttore si è spento all’età di 60 anni

fabrizio frizzi morto

ROMA – Ciao Fabrizio!

Il noto conduttore si è spento nella notte, all’età di 60 anni, nell’Ospedale Sant’Andrea di Roma. A dare l’annuncio, una nota firmata dai familiari: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”.

Anche Mamma Rai ha commentato la scomparsa di Frizzi: “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano. Non scompare solo un grande artista e uomo di spettacolo, con Fabrizio se ne va un caro amico, una persona che ci ha insegnato l’amore per il lavoro e per l’essere squadra, sempre attento e rispettoso verso il pubblico. 

E conclude: “Se ne va l’uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti. L’interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere. È impossibile in questo momento esprimere tutto quello che la scomparsa di fabrizio suscita in ognuno di noi. Così la Rai tutta, con la presidente Monica Maggioni e il direttore generale Mario Orfeo, può solo stringersi attorno a Carlotta e alla sua famiglia in questo momento di immenso dolore”.

La camera ardente sarà allestita domani nella sede Rai di Viale Mazzini 14 dalle ore 10 alle ore 18. I funerali si terranno, invece, mercoledì 28 marzo alle ore 12 nella Chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo.

Fabrizio Frizzi, il malore 

Nei mesi scorsi, Frizzi si è armato di elmetto e scudo per combattere una battaglia, che ha lasciato con il fiato sospeso familiari, amici e colleghi e il suo pubblico. Ad ottobre, il conduttore è stato ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma a causa di una ischemia che lo aveva colpito durante la registrazione di una puntata del programma ‘L’Eredità’. Dopo qualche giorno è stato dimesso. Dicembre è stato il mese del suo ritorno in tv nonostante il suo stato di salute. 

Lo scorso 5 febbraio ha compiuto 60 anni e parlando della malattia aveva dichiarato: “Non è ancora finita. Se guarirò racconterò tutto nei dettagli perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando”.