Potrebbero essere segni di una MST? Il solo pensiero mi fa stare in ansia…

Salve vorrei chiarire un dubbio e chiedo in anticipo scusa se non utilizzo un linguaggio corretto. Sono una ragazza di 23 anni e ad agosto ho “provato” ad avere un rapporto orale ma il tutto è durato veramente pochissimo perché essendo alle prime armi non mi andava di continuare. Due giorni fa ho avuto un rapporto orale passivo e adesso avverto una strana sensazione di “bruciore” ai bordi della lingua e un sapore sgradevole quando deglutisco, con conseguente bocca secca. Mi è stata anche riscontrato l’escherichia coli in quanto, sempre nel mese di agosto, ho sofferto di minzione frequente ma ho risolto il problema con un antibiotico. Potrebbero essere segni di una MST? Inoltre credo di star diventando ipocondriaca perché il solo pensiero mi fa stare in ansia. Tra l’altro non ho mai avuto rapporti, non ho mai fatto quest’esperienza con altri ragazzi, è la mia prima volta. Conosco bene, da anni, il mio attuale ragazzo anche se stiamo insieme da pochi mesi, ma ovviamente non basta affinché io possa fidarmi del tutto. Non so neanche come affrontare il discorso, sarebbe il caso di parlarne? È il mio primo ragazzo con cui sento di voler vivere una bella storia ma le mie preoccupazioni non mi aiutano. Spero possiate tranquillizzarmi in qualche modo, grazie

Anon


Cara Anon,
i rapporti orali sono una possibile via di trasmissione delle malattie (anche se il rischio può essere minore rispetto ai rapporti genitali), in quanto le mucose, le secrezioni vaginali, lo sperma e la saliva sono veicoli di infezione: perciò l’utilizzo del profilattico rimane sempre la migliore misura precauzionale. Per la prevenzione orale vengono consigliati dei preservativi ad hoc che si chiamano dental-dam, e sono piccoli fogli di lattice da utilizzare come barriera.
Naturalmente non è detto che necessariamente il partner sia ammalato, per cui è sempre consigliabile una buona dose di conoscenza e di confidenza tra partner, così come una notevole cautela quando non si è certi di conoscersi bene.
Diverse potrebbero essere le malattie trasmissibili con il sesso orale, tra cui gonorrea, herpes, sifilide, epatite B, HIV, clamidia, giardiasi e amebiasi. Il contagio potrebbe avvenire solo e unicamente nel momento in cui uno de due partner è portatore della malattia.
In una consulenza online è veramente difficile se non impossibile poter fare delle diagnosi precise perchè manca una anamnesi dettagliata e la possibilità di fare indagini esplorative. Per questo ti suggeriamo di confrontarti con il tuo medico di base o eventualmente il tuo ginecologo di riferimento. Spesso il pudore la vergogna ci spingono a non fare troppe domande ma abbiamo tutto il diritto di vivere la sessualità in maniera libera serena e sicura. La prevenzione è fondamentale.
Non è detto che i segni che riporti siano necessariamente riconducibili ad una malattia sessualmente trasmissibile, magari potrebbe essere una infezione delle mucose, la presenza di un muco, una carenza di vitamine, una eccessiva secchezza, un problema di igiene. Potrebbero esserci diversi fattori ma per poter contestualizzare è necessaria una visita.
Rispetto alle domande da porre al tuo ragazzo, capiamo l’imbarazzo. A volte nonostante la società si sia evoluta, la sfera della sessualità sembra essere sempre un tabù e il giudizio e la colpa hanno ruoli principali, ma state costruendo le basi per un rapporto solido e questo deve passare anche attraverso il rispetto e la fiducia. Hai tutti i diritti nel porre delle domande. Ciò che può esserti di aiuto è la modalità con cui affrontare l’argomento, ovvero non sei un giudice ma c’è una tua paura che va trasformata, è una cosa che riguarda entrambi non solo te. Fare chiarezza è la premessa necessaria per viversi l’intimità con una maggiore sicurezza e serenità. A volte le ansie e i timori ci fanno costruire delle barriere che alimentano solo distante e ci spingono ad iperinterpretare perdendo di vista il valore delle cose.
Viviti con più serenità i tuoi dubbi e soprattutto questo inizio di amore.
Speriamo di essere stati di aiuto, torna a scriverci se hai altri dubbi.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it