Fumetti. In libreria le "Indomite" che non si arrendono mai

Fumetti. In libreria le “Indomite” che non si arrendono mai

Pénélope Bagieu torna con quindici ritratti a fumetti di donne che hanno superato ogni ostacolo per vivere la vita che avevano scelto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – Che siate pronti o no a festeggiare la festa della donna, è bene mettere nella lista delle storie da leggere le Indomite di Pénélope Bagieu.

Quindici ritratti di donne che hanno vissuto la vita che volevano, senza curarsi dei limiti che il loro contesto storico o sociale voleva imporre loro. L’appuntamento con il secondo volume della raccolta delle biografie di donne straordinarie è in libreria proprio l’8 marzo. Una pubblicazione – fuori per BAO Publishing – che conclude l’opera della fumettista e blogger francese, apparsa sul blog del quotidiano Le Monde in Francia con grande successo di critica e pubblico.

Il libro dà voce e colore, per esempio, a Hedy Lamarr, attrice bellissima che era anche una grande inventrice e a Sonita Alizadeh, sposa bambina siriana diventata rapper per dare forza a chi, come lei, ha sentito di non avere il controllo del proprio destino, fino a Peggy Guggenheim, collezionista e amante dell’arte moderna.
Storie essenziali e prive di retorica che raccontano una lotta fondamentale e impossibile da non condividere. Un libro prezioso, che accende la luce su princìpi fondamentali che troppo spesso diamo per scontati, rischiando di dimenticarli.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it