Roma, Verdone premia campioni di scherma all'Accademia Musumeci Greco

Roma, Verdone premia campioni di scherma all’Accademia Musumeci Greco

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Gran festa all’Accademia Musumeci Greco, dove sono stati premiati i campioni junior, senior e anche over della scherma. All’interno della storica sede in via del Seminario a Roma – accolti dal presidente Renzo Musumeci Greco, dal presidente onorario Emmanuele Emanuele e da Novella Calligaris – sono stati celebrati i protagonisti della disciplina. Tra loro, Lorenzo Roma, vincitore di due medaglie d’oro, individuale e a squadre, ai Campionati mondiali di sciabola Under 20 e della Coppa del mondo di specialità; l’azzurro paralimpico Pietro Miele e Maria Caproni, 76enne campionessa mondiale master di spada a squadre e, l’azzurro paralimpico Edoardo Giordan.

La serata è stata anche l’occasione per brindare alla conquista del Collare d’oro al merito sportivo che il presidente del Coni, Giovanni Malagò, consegnerà il 16 dicembre, sia a Renzo Musumeci Greco, sia alla sua compagna Novella Calligaris. E anche a un anno di collaborazioni sceniche, dal Globe Theatre di Roma all’Arena di Verona. Si celebrerà infine l’impegno sociale di Scherma Senza Limiti per l’integrazione degli studenti disabili, in collaborazione con il Museo Nazionale Romano e con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale.

Ospiti d’eccezione, tra gli altri, Carlo Verdone e Gianni Letta. L’attore romano, amico di vecchia data di Musumeci Greco, ha premiato gli studenti e, tra le risate dei presenti, ha ricordato alcuni aneddoti riguardanti il padre, docente universitario di Cinematografia, quando lo bocciò a uno degli ultimi esami dalla laurea. Presente alla serata anche la soprintendente Daniela Porro alla quale si è rivolta il ‘padrone di casa’ chiedendo che quella storica sede diventi un museo.

“Questo luogo testimonia come eravamo e come potremmo essere- ha detto Musumeci Greco– è una fucina per i giovani ma è un luogo che educa allo sport e quindi alla vita”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it