All'ic Volta di Latina una palestra di vita, grazie a SPORTinSEGNA

All’ic Volta di Latina una palestra di vita, grazie a SPORTinSEGNA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La scuola diventa ‘palestra di vita’ all’istituto comprensivo ‘Volta’ di Latina grazie al progetto SPORTinSEGNA, promosso dalla dirigente scolastica Claudia Rossi e dal gruppo di docenti di sostegno nelle figure del responsabile del progetto il docente Tiziano Pugliese, del coordinatore Roberto Di Lieto, della docente curricolare di Scienze Motorie Sonia Lungo, dei docenti di sostegno Marika Ippolito, Emanuele Sulpizzi, Riccardo Fabozzi e dell’Assistente educativo culturale Simona Longo.

Inserito nell’ambito dell’iniziativa ‘A scuola di sport’, il cui responsabile è Davide Fioriello della Opes di Latina, il progetto è stato realizzato anche grazie alla collaborazione sinergica dell’organizzazione per l’educazione allo sport con la Fkl del docente Pugliese. In occasione del primo incontro 30 studenti della scuola secondaria di primo grado hanno ricevuto in regalo t-shirt realizzate appositamente per loro con il logo del progetto e si sono sfidati in giochi studiati per stimolare molteplici abilità e competenze tra le quali l’attenzione uditiva, visiva, tattile, la percezione spazio-temporale, la coordinazione, la reattività agli stimoli e lo spirito di squadra.

Dopo il discorso di apertura della dirigente scolastica, Pugliese ha illustrato il programma delle attività coadiuvato dal suo team Fkl composto da laureandi e laureati in scienze motorie, nonché campioni nazionali ed internazionali di kick boxing come Andrea Chianese, Andrea Anastasia, Davide Capozzi, Valerio Bizzarri e Federica Di Stasio, con il supporto di Francesca Zaza, psicologa e psicoterapeuta dell’età evolutiva. L’avvio dei giochi, preceduto da un breve riscaldamento, ha acceso il desiderio di partecipazione di tutti i presenti. L’entusiasmo in palestra è poi salito alle stelle quando la stessa preside è scesa in campo per affrontare la prova coraggio del gioco ‘Passaggi a Livello’.

Momenti di gioia, di crescita, di condivisione, che descrivono una scuola inclusiva e vitale, fatta di adulti e ragazzi che condividono obiettivi, desiderio di apprendere, senso di appartenenza ed emozioni. Nei prossimi mesi sono in programma altri 9 incontri ai quali seguirà una manifestazione finale che chiuderà il progetto che si propone di trasmettere valori condivisi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it