"Nella casa" con Coez, il cantautore ci porta in studio di registrazione

“Nella casa” con Coez, il cantautore ci porta in studio di registrazione

L'interprete di "La tua canzone" ha creato un format tutto suo che vedrà nascere ogni domenica un nuovo brano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Coez ci porta “Nella casa”. Si chiama così il nuovo format che il cantautore ha appena lanciato. 

Coez vivrà per un mese assieme ad alcuni ospiti del mondo musicale italiano, in una villa poco distante da Roma che diventerà non solo un luogo d’incontro d’eccezione, ma per l’occasione un vero e proprio studio di registrazione. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A breve vi spiegheremo cos’è “Nella Casa”, la nuova follia della quale farete parte. Casa di @tommybiagetti

Un post condiviso da @ coezofficial in data:

Da queste influenze e contaminazioni di musiche e stili, ogni domenica ne nascerà un brano inedito esclusivo con la collaborazione di vari artisti e produttori, che verrà pubblicato sulle piattaforme streaming contemporaneamente ad altri contenuti video inediti che andranno sul canale ufficiale di Youtube di Coez.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Presto nei vostri schermi e nelle vostre case. Buona domenica. Casa di @iamsineone

Un post condiviso da @ coezofficial in data:

Il progetto, assolutamente inedito per il mercato italiano, è stato anticipato in queste settimane da un freestyle visibile sui social di Coez, che proseguirà fino a questa domenica  8 marzo.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ogni maledetta domenica.

Un post condiviso da @ coezofficial in data:

Nella casa” ha l’obiettivo finale di mostrare, senza filtri e in modo assolutamente personale, quello che sta dietro alla realizzazione di una nuova canzone, dalla creazione di musica e testi, fino all’incisione, avvicinando la gente al mondo degli artisti. “Sono circa 2 anni che lavoriamo a questo progetto e finalmente posso cominciare a spiegarlo”– ha scritto Coez nel post pubblicato su Instagram-. Dal 15 marzo mi chiuderò in una casa allestita a studio di registrazione e ogni inizio settimana ci sarà un ospite o più di uno col quale scriveremo un pezzo inedito che uscirà la domenica seguente, questo per 4 settimane. L’obiettivo è farvi entrare in studio con noi facendovi seguire in diretta quello che accadrà, rendervi appunto partecipi del processo creativo che sta dietro ad una canzone”.

NELLA CASA” si inserisce all’interno di un 2020 già ricco di importanti traguardi per COEZ: a gennaio Spotify Italia ha scelto l’artista, il cui singolo “E’ sempre bello” è stato il più ascoltato sulla piattaforma italiana nel 2019, come primo italiano per lanciare il format Spotify Singles, occasione che lo ha portato a registrare nei prestigiosi studi di Abbey Road una versione inedita di “La tua canzone” e una cover di “Via” di Claudio Baglioni. È stato anche super ospite durante la quarta serata del 70° Festival di Sanremo insieme a Gianna Nannini, con cui ha cantato il brano “Motivo”. A febbraio ha annunciato il tour estivo che lo porterà a esibirsi sui palchi dei più importanti festival italiani.

 

Il Tour 2020

Il 2020 di Coez sarà pieno di live.

Venerdì 26 giugno | Legnano (MI) – Rugby Sound
Sabato 04 luglio | Genova – Porto Antico
Mercoledì 08 luglio | Marostica (VI) – Marostica Summer Festival
Sabato 11 luglio | Roma – Rock in Roma – Ippodromo delle Capannelle
Domenica 19 luglio | Barolo (CN) – Collisioni
Sabato 25 luglio | Taormina (ME) – Teatro Antico
Domenica 02 agosto | Soverato (CZ) – Summer Arena
Giovedì 06 agosto | Pescara – Zoo Music Fest
Domenica 09 agosto | Molfetta (BA) – Banchina S. Domenico
Venerdì 14 agosto | Lignano Sabbiadoro (UD) – Beach Arena
Domenica 16 agosto | Cinquale (MS) – Arena della Versilia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it