Coronavirus, anche il Coachella si ferma. Il festival rinviato ad ottobre

La conferma è arrivata con una nota ufficiale

ROMA – Anche il Coachella si ferma di fronte all’emergenza Coronavirus. Il festival celebre in tutto il mondo è stato ufficialmente rinviato. Si sarebbe dovuto tenere, come da tradizione ad aprile, nei weekend del 10 e del 19. Ora l’appuntamento è per ottobre, nei fine settimana del 9 e del 16. I biglietti già acquistati rimangono validi per le nuove date ma è possibile anche chiedere il rimborso

pic.twitter.com/ppPdu7WX9b

— Coachella (@coachella) March 10, 2020

“A seguito delle direttive dalla contea di Riverside e dalle autorità sanitarie locali – si legge nella nota ufficiale divulgata dagli organizzatori della kermesse – dobbiamo purtroppo confermare il rinvio del Coachella a causa delle preoccupazioni legate al Covid-19. In un momento di incertezza universale, abbiamo deciso di prendere molto sul serio la sicurezza e la salute dei nostri ospiti, del personale e della comunità. Invitiamo tutti, quindi, a seguire le linee guida e i protocolli stabiliti dai funzionari della sanità pubblica”. 

Ancora nessun dettaglio riguardo la line up e la ripartizione degli artisti tra le nuove date. Tra i più attesi c’erano Frank Ocean e Travis Scott. Si lavorerà, nelle prossime settimane per mantenere la programmazione originaria. 

2020-03-11T12:52:58+01:00