La top ten dei dj della quarantena nel sondaggio di Klaus Davi

La top ten dei dj della quarantena nel sondaggio di Klaus Davi

Cinquecento i voti di persone tra i 18 e i 50 anni. Il vincitore è Albertino, sul podio anche Gabry Ponte e Jo Squillo 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Tra i live e le performance più seguiti in quarantena, il mondo del dj set sta intrattenendo più generazioni. Il fenomeno non è passato inosservato agli occhi di Klaus Davi che allora ha lanciato ‘il sondaggione’. Sono in 500, tra i 18 e i 50 anni, ad aver votato il dj della quarantena.

Sul podio Albertino, Gabry Ponte e Jo Squillo, tre artisti che sono sulla scena da più di un decennio. Revival, techno e house sono le scelte musicali dei ‘reclusi’. Al quarto posto c’è il dj madrileno Joseph Lanvel che spopola a Ibiza e, solo al quinto, David Guetta, re insostituibile della dance commerciale. Al sesto posto invece c’è Claudio Coccoluto, uno dei pionieri della musica elettronica e della house sperimentale. Poi  il 24enne olandese Martin Garrix e Ottavo è Erick Morillo, famoso per i suoi mix tra house e ritmi latini. Il romano Giorgio Prezioso è nono, la sua proposta vintage ma sempre iper moderna convince ancora grazie al fascino innato della ‘Italodance’. A chiudere la top ten c’è il milanese Benny Benassi, noto tra l’altro per essere uno dei preferiti della “Queen of pop” Madonna.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it