Salmo torna live con un concerto in mare aperto

Salmo torna live con un concerto in mare aperto

L'evento è il primo 'boat party' in Sardegna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un’esibizione su una barca in mare aperto. Salmo riparte con i live da un evento che sarà il primo ‘boat party’ in Sardegna, ‘Red Valley Sea Party’.

Il 18 luglio il rapper sarà protagonista di un concerto gratuito a largo della baia di Porto Frailis ad Arbatax. I partecipanti potranno godersi lo spettacolo a bordo della propria imbarcazione, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale. Sarà possibile anche noleggiarne una a un prezzo convenzionato nel porto di Arbatax o prenotarla sul sito www.redvalleyseaparty.it.

Salmo, però, non è nuovo a questo genere di show sul mare. La scorsa estate, infatti, l’artista nato a Olbia è stato protagonista del ‘Red Bull Open Sea Republic’, un festival di 36 ore che si è svolto su una nave. All’esibizione del rapper sulla ‘Red Boat’ – questo il nome dell’imbarcazione – seguirà il Dj show di Radio 105 ‘Mamacita’ con Max Brigante, in consolle insieme ad alcuni ospiti a sorpresa.

‘Red Valley Sea Party’, nasce dall’esigenza di dare un forte segnale di continuità al progetto che negli ultimi anni ha richiamato ad Arbatax migliaia di amanti della musica dal vivo. L’obiettivo dell’evento, realizzato in collaborazione con la Regione Sardegna, Red Bull e Lebonski Agency, è quello di promuovere il territorio e rilanciare i valori fondamentali del festival: condivisione, amicizia e passione per la musica.

La ‘Red Boat’ partirà alle 17.30 dal porto di Arbatax, costeggiando le suggestive Rocce Rosse, per poi stabilirsi nella baia di Porto Frailis, dove si svolgeranno le esibizioni degli artisti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it