Mare fuori, un 'duello' con la responsabilità: il cast racconta la serie

Mare fuori, un ‘duello’ con la responsabilità: il cast racconta la serie

Ai nostri microfoni il regista Carmine Elia e i protagonisti Carolina Crescentini, Massimiliano Caiazzo, Valentina Romani e Nicolas Maupas
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Mare Fuori è l’attimo in cui si spalanca una finestra e lo sguardo spazia fino a orizzonti infiniti, dove, come miraggi, i sogni imprigionati danzano vividi”. Da questa premessa è nata ‘Mare fuori’, da un’idea originale di Cristina Farina e diretta da Carmine Elia. La serie racconta una storia di formazione che ruota attorno ad un gruppo di ragazzi che scontano i loro sbagli, fanno i conti con la crescita, con l’irresponsabilità degli adulti e con la loro responsabilità nei confronti di loro stessi e degli altri “perché se sbaglia uno a pagare le conseguenze saranno tutti”, dice nei primi episodi la direttrice dell’IPM (Istituto di Pena Minorile) di Napoli.

In questa serie – che arriva dritta come ‘un pugno nello stomaco’ grazie ad un cast di giovani e promettenti talenti – il mare che si vede dalle sbarre del carcere è una metafora. I ragazzi sentono la necessità di doverlo attraversare per cercare la propria strada, la propria identità e le proprie passioni. Ma hanno bisogno anche del supporto degli adulti. Spesso però la tradizione criminale della famiglia è così imponente, come si vede nella serie, da riuscire a soffocare i sogni dei giovani protagonisti.

Gli adulti dell’IPM sono Carolina Crescentini, nei panni della direttrice dell’istituto, Carmine Recano, in quelli del comandante di polizia penitenziaria. Loro, come fossero una madre e un padre, ogni giorno cercano di aprire una piccola finestra su un futuro diverso da quello che quei ragazzi sono convinti debba essere il loro.

IL REGISTA CARMINE ELIA

CAROLINA CRESCENTINI 

Paola Vinci (Carolina Crescentini) è la nuova direttrice dell’IPM. È di Ancona e non conosce la realtà di Napoli. Ha un passato difficile che le ha lasciato un segno evidente: cammina solo con l’aiuto di un bastone. Nell’IPM scopre un nuovo modo di essere donna e madre.

MASSIMILIANO CAIAZZO

Carmine Di Salvo (Massimiliano Caiazzo), un adolescente appartenente a una nota famiglia camorrista, ma Carmine per sé sogna un futuro onesto e per questo viene chiamato ‘o Piecuro. Bullizzato dai coetanei per legittima difesa compie un gesto estremo che lo condanna alla prigione.

VALENTINA ROMANI

Naditza (Valentina Romani) è una zingara stanziale a Napoli che preferisce la prigione alla sua famiglia. Arrestata più volte per furto e truffa è un’abitué dell’Istituto Minorile di Napoli. Ha un carattere solare e sfacciato. Sarà uno dei detenuti a sentimento farla innamorare come mai prima.

NICOLAS MAUPAS

Filippo Ferrari (Nicolas Maupas) un ragazzo della Milano bene con un futuro promettente da musicista. Commette un tragico errore e causa la morte di un suo amico.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it