La lettera d’addio di Frah Quintale: ascolta “Gabbiani”

Il brano, fuori oggi, nasce dal campionamento di una hit degli Anni 80, ecco quale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Una lettera d’addio scritta tutta d’un fiato su una spiaggia deserta sorseggiando birre in lattina di bassa qualità”. È racchiuso in questa frase tutto il significato di “Gabbiani”, il singolo che Frah Quintale oggi pubblica per Undamento.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da @frah_quintale

Il cantautore torna con un pezzo pieno di sincerità prodotto dal sempre fedele Ceri. Un brano quasi disarmante dal punto di vista testuale, che nasce dal campionamento di “Shake you down” di Gregory Abbott, grande classico degli Anni 80. Ed proprio da questa canzone che i due hanno “prelevato” le atmosfere nostalgiche che contornano il singolo. E, dopo averlo ascoltato, è quasi come essere trasportati in una spiaggia a osservare il mare d’inverno. 

ASCOLTA “GABBIANI” ↓

Per chi non avesse mai sentito “Shake you down” o non la ricordasse, eccola di seguito. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Giusy Mercadante
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it