VIDEO | “Ma quale dieta, mi piacciono le polpette” è il tormentone della Nazionale: tutta colpa di Insigne

Dopo le esultanze pazze di De Rossi e Bonucci, i calciatori si scatenano con il brano neomelodico di un artista napoletano

Di Cesare Serpieri

Dopo le esultanze pazze di De Rossi e Bonucci, sulla via del ritorno dalla finale vinta a Wembley la Nazionale si scatena con il pezzo napoletano “Ma quale dieta?”.

Tutto grazie all’attaccante Lorenzo Insigne, che per primo aveva intonato la canzone all’inizio degli europei e che ne ha promosso con grande successo la diffusione all’interno del gruppo.

La hit neomelodica è infatti subito diventata un tormentone da urlare a squarciagola per i giocatori, che si sono divertiti a cantarne il testo immancabilmente in napoletano e che non hanno tardato a rendere virali i video.

Un fatto sicuramente agevolato dalla presenza di due giocatori napoletani – Immobile e Donnarumma – oltre ad Insigne.

“Ma quale dieta, a me piacciono le polpette” ha accompagnato gli azzurri nel corso dell’intero torneo inserendosi nella tradizione tipicamente italiana del tormentone calcistico, come aveva fatto “Seven Nation Army” dei White Stripes dopo la vittoria del 2006 – più famosa sotto forma del coro ‘po-po-po-po’ – e “Siam tutti figli di Bearzot” nell’82.

Similmente a questi tormentoni, il pezzo napoletano ha portato grande fortuna alla squadra, ma soprattutto si è distinto per la sua notevole originalità. I video dei cori della nazionale hanno emozionato in particolare l’autore del brano cantato, Luca Il Sole di Notte, che rivela la sua ulteriore gratificazione verso gli atleti di Mancini ed esprime sui social la sua felicità.

Di nuovo la Nazionale a cantare la mia canzone…I tanti sacrifici, le tante delusioni e tante sofferenze, mi hanno portato a tutto questo… 

Gratificazione che, tradotta in numeri, significa oltre un milione di visualizzazioni su Youtube.

ECCO LA VERSIONE ORIGINALE

2021-07-14T16:06:58+02:00