Tokyo 2020, Simone Biles si ritira dalla finale a squadre

La fuoriclasse americana ha accusato il peso delle aspettative

27 Luglio 2021

Il peso delle aspettative è stato troppo per una ragazza che a soli 24 anni porta sulle spalle la responsabilità della vittoria. Simone Biles si è ritirata dalla finale a squadre di ginnastica artistica alle Olimpiadi di Tokyo 2020 dopo una sola prova al volteggio non eccellente.

Leggi anche: Simone Biles fa la storia: è la prima donna a eseguire un doppio carpiato Yurchenko – VIDEO

 

Simone Biles: “Mi sento addosso il peso del mondo”

Non è chiaro il motivo del ritiro. La portavoce di USA Gymnastics, Carol Fabrizio, ha confermato a USA TODAY che Biles non avrebbe gareggiato negli eventi rimanenti per “un problema medico”. Dopo la prova al volteggio Simone aveva accusato un problema alla caviglia destra. Tuttavia, in molti sospettino si possa trattare di un crollo emotivo, dovuto alla pressione delle aspettative.

Già nella giornata di ieri, Simone Biles aveva dato segni di cedimento. Sul suo profilo Instagram la fuoriclasse americana aveva condiviso un pensiero sulle Olimpiadi, e le difficoltà che stava vivendo.

“Non è stata una giornata facile o la mia migliore, ma l’ho superata. A volte mi sento davvero come se avessi il peso del mondo sulle spalle. So che faccio sembrare che la pressione non mi colpisca, ma dannazione a volte è difficile ahahah! Le Olimpiadi non sono uno scherzo! MA sono felice che la mia famiglia sia stata in grado di stare con me virtualmente🤍 significano il mondo per me!”

2021-07-27T15:07:33+02:00