Venezia 78, l’emozionante trionfo di Filippo Scotti: ‘è stata la mano di Sorrentino’

Il regista e il giovane attore premiati per 'È stata la mano di Dio'

THE POWER OF PAOLO SORRENTINO. Ci ha spettinati, ci ha fatto guardare dentro, ci ha emozionato, ci ha travolto, ci ha preso il cuore, ci ha fatto riflettere sulla vita, ci ha fatto ridere (e tanto), ci ha fatto piangere (moltissimo) e, ancora una volta, ci ha fatto godere della sua macchina da presa, dei suoi dettagli, della sua estetica e della sua poesia attraverso le immagini. Alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia il cinema italiano ha trionfato. Paolo Sorrentino ha vinto il Leone d’argento Gran premio della giuria con un film intimo e disarmante sulla sua infanzia. Una vittoria condivisa anche con Filippo Scotti, che si è aggiudicato Premio Marcello Mastroianni a un attore/attrice emergente, per la sua straordinaria e brillante interpretazione di un giovane Sorrentino.

LEGGI ANCHE: VIDEO | “Sarei morto con i miei genitori”: ecco perché ‘È stata la mano di Dio’ a salvare la vita di Paolo Sorrentino

Volevo ringraziare mia moglie che mi sopporta da tanti anni. Qualcuno antipatico mi chiede perché continuo a fare film con Toni Servillo. Guardate dove sono arrivato facendo i film con Toni Servillo”, ha dichiarato il regista visivamente commosso per l’importante riconoscimento. ”Volevo parlare di due scene che non ci sono nel film. Un sogno che non ho fatto, un ometto di 1.60 su un campo che vi ringrazia, era Maradona. E il secondo: quando morirono i miei genitori vennero solo 4 compagni di classe a farmi le condoglianze, ma ora c’è tutta la classe. Siete voi.

È un momento meraviglioso ancora faccio fatica a mettere a fuoco di aver fatto questo film con Paolo Sorrentino, persona rara. Mi sento onorato ancora di più condividere con lui anche una vittoria, un premio. E di stare qui seduto con figure meravigliose. Non credo che il mio vocabolario possa descrivere quello che sto provando in questo momento“, ha detto Filippo Scotti durante la conferenza con i vincitori della Selezione Ufficiale di Venezia 78.

È STATA LA MANO DI DIO, IL TRAILER

 

VENEZIA 78, TUTTI I VINCITORI DELLA MOSTRA DEL CINEMA

Leone d’oro: ‘L’Evenement’ di Audrey Diwan.

Leone d’argento per la miglior regia: Jane Campion per ‘The Power of The Dog’.

Leone d’argento Gran premio della giuria: Paolo Sorrentino per ‘È stata la mano dii Dio’.

Premio speciale della giuria: ‘Il buco’ di Michelangelo Frammartino.

Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile: John Arcilla per ‘On the job: The Missing 8’ di Erik Matti.

Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Penelope Cruz per ‘Madres Paralelas’.

Premio per la migliore sceneggiatura: Maggie Gyllenhall per ‘The Lost Daughter’.

Premio Marcello Mastroianni a un attore/attrice emergente: Filippo Scotti per ‘È stata la mano di Dio’.

Leone D’oro alla Carriera: Roberto Benigni e Jamie Lee Curtis

Premio Campari Passion For Film: Marcus Rowland, scenografo di Ultima notte a Soho di Edgar Wright.

Premio Cartier Glory to the Filmmaker: Ridley Scott

Leone del futuro – Premio Opera Prima ‘Luigi De Laurentiis’ per la miglior opera prima: ‘Imaculat’ di Monica Stan e George Chiper-Lillemark. La pellicola si è aggiudicata due assegni del valore di 50mila dollari ciascuno, uno per il regista e per il produttore. 

VENEZIA 78, VINCITORI SEZIONE ‘ORIZZONTI’

Premio Orizzonti per il miglior film: ‘Piligrimai’ (‘Pellegrini’) di Laurynas Bareisa.

Premio Orizzonti per la migliore regia: Eric Gravel per il film ‘A plein temps’.

Premio Speciale della Giuria Orizzonti: ‘El gran movimiento’ di Kiro Russo.

Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile: Piseth Chhun per il film ‘Bodeng Sar’ (White Building) di Kavich Neang.

Premio Orizzonti per la migliore interpretazione femminile: Laure Calamy per il film ‘A plein temps’ di Eric Gravel.

Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura: ‘Cenzorka’ (107 madri) di Peter Kerekes.

Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio: ‘Los Huesos’ di Cristobal Leon e Joaquin Cocina.

Premio degli spettatori Armani Beauty: ‘Il cieco che non voleva vedere Titanic’ di Teemu Nikki, presentato alla 78esima Mostra del Cinema nella nuova sezione ‘Orizzonti Extra’.

L’appuntamento con la 79esima Mostra del Cinema di Venezia è per il 31 agosto 2022.

2021-09-13T12:45:18+02:00