regione lazio

La corretta alimentazione spiegata ai bambini, con Lazio Innova

evento lazio-innovaRoma – Mangiare bene per stare bene. Questo il messaggio lanciato da Lazio Innova ai 70 studenti di scuole primarie e secondarie di 1° grado presenti a Technotown, a Roma a Villa Torlonia, per partecipare al workshop ‘Edutainment. La scienza dell’alimentazione per tutti: domande di grandi e piccoli agli scienziati della nutrizione’. Protagonisti i bambini di due classi di V della scuola primaria Bracelli, una classe dell’istituto comprensivo Via Boccioni-Plesso Principessa Mafalda e una classe dell’istituto comprensivo Via Macro.

Presente anche l’assessore ad Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio, Sonia Ricci: “Insegnare ai bambini la stagionalita’ della nostra frutta e verdura- ha commentato con l’agenzia Dire- attraverso una didattica d’intrattenimento e’ fondamentale per l’apprendimento delle buone pratiche. Senza contare che rivolgere questo tipo di educazione ai piu’ piccoli ci permette non solo di avere in futuro dei cittadini piu’ consapevoli, ma anche di correggere i difetti dei piu’ grandi. Questi progetti sicuramente formeranno un adulto consapevole, ma aiuteranno anche le famiglie a cambiare qualche abitudine”.

L’evento si e’ avvalso del coordinamento scientifico di Creanut, con ricercatori ed esperti impegnati a rispondere ai dubbi di grandi e piccoli sull’alimentazione e su tutte quelle buone pratiche che contribuiscono a migliorare il nostro stile di vita e la nostra salute. L’idea era appunto avere nello stesso contesto le domande sia degli adulti, piu’ tecniche e specifiche, che quelle dei bambini, piu’ ingenue e spontanee. Come ha sottolineato anche Andrea Romagnoli di Lazio Innova: “Questo e’ un evento che ha diverse anime: una parte piu’ scientifica, quella del Creanut, che cerca di spiegare ai bambini i valori nutrizionali e perche’ una sana alimentazione li puo’ far star bene, non soltanto adesso, ma anche e sopratutto quando saranno piu’ grandi; e poi una parte piu’ tecnologica, Edutainment, ossia come cercare attraverso le tecnologie, attraverso le nuove forme di interazione, di coinvolgere i bambini a uno stile di vita sano”. “Questo e’ un progetto pilota- ha concluso Romagnoli- in cui un ente regionale come Lazio Innova, assieme ad un ente nazionale di ricerca come il Creanut, cercano di veicolare alcuni contenuti: l’obiettivo nostro e’ quello di essere pervasivi e di entrare nelle scuole facilitando il compito delle tante realta’ lavorano per salvaguardare la nostra salute”.