regione lazio

Apre a Roma ‘Hub generazioni’

Roma – Aiutare i giovani del territorio a sfruttare opportunita’ formative, servizi e borse di studio. Con questo scopo apre a Roma, a 300 metri dal Colosseo, un nuovo ‘Hub generazioni’ della Regione Lazio. Il centro, in via Ostilia 36/46, e’ stato inaugurato dal presidente della Regione, Nicola Zingaretti, con il vicepresidente, Massimiliano Smeriglio, e l’assessore al Lavoro, Lucia Valente.

La struttura, di proprieta’ di Laziodisu, sara’ la porta di accesso a tutti i servizi, i bandi e le opportunita’ della Regione Lazio dedicati ai giovani.

In particolare, presso ‘Hub Generazioni’ (www.regione.lazio.it/generazioni) saranno attivati i servizi informativi di: Porta Futuro Lazio; Torno subito; Coworking; Fondo futuro; borse di studio; alloggi per studenti universitari; tutti i bandi e i servizi della Regione Lazio dedicati agli under 35. ‘Hub generazioni’, nel quadro dei servizi offerti dalla Regione Lazio e da Laziodisu, sara’ attivo dal lunedi’ al sabato (con orario 11-20) per garantire l’accesso al servizio a tutti i cittadini. La struttura si inserisce con caratteristiche uniche nell’ambito della rete che gia’ vede attive le sette sedi di Porta futuro Lazio e gli hub culturali Moby Dick, Officina Pasolini ‘Ex civis’ e che verra’ ulteriormente implementata nei prossimi mesi.

“Apre in via Ostilia, a due passi dal Colosseo, il luogo regionale dedicato alle nuove generazioni del Lazio. E’ il centro di un hub, di una rete di servizi, in tutta le Regione per offrire opportunita’ ai nostri giovani”. Cosi’ il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “E’ un luogo che prima non esisteva all’interno della categoria dei servizi offerti dallo Stato- ha continuato- in realta’ un incubatore per conoscere tutte le opportunita’ che la Regione offre a in nuova generazione legate al lavoro, alla formazione, ai fondi europei per le startup, ai suggerimenti per creare un’impresa, al diritto al lavoro, ai bandi che stiamo facendo per offrire, in maniera piu’ veloce possibile, una prospettiva ai giovani ed e’ un’attenzione che vogliamo dare perche’ abbiamo un debito generazionale, in una Regione che ha anche debiti economici che pagano soprattutto i ragazzi e le ragazze. Questo e’ un divario che deve essere superato. E’ anche un bel modo per dimostrare che le cose possono cambiare in meglio. Di fronte alle distanze piu’ grandi- ha concluso- non bisogna perdere la speranza, la diffidenza nei confronti della politica e’ legata alla percezione di distrazione. Noi vogliamo dimostrare di essere in Italia la regione per i giovani, calamite che portano sul nostro territorio la forza delle nuove generazioni”.

“Stiamo arrivando a fine legislatura. Abbiamo iniziato dalle cose piu’ sostanziali, cioe’ borse di studio, posti letto. Oggi abbiamo una rosa di opportunita’ molto consistenti. Seguiranno altri progetti: lanceremo prima dell’estate un voucher per l’abitare, che riguardera’ i ragazzi che non riescono ad avere il posto letto ma possono avere un assegno da utilizzare sul mercato. Prima della fine dell’anno lanceremo anche un reddito per il cittadino in formazione, che si mette in gioco e lavora sul proprio potenziamento e autonomia. ‘Hub Generazioni’ e’ il perimetro che mette insieme e organizza tutte queste opportunita’. Per noi e’ importante avere un luogo in cui un ragazzo tra i 18 e i 35 anni possa trovare tutte le opportunita’ della Regione Lazio. Per noi e’ un modo concreto di testimoniare vicinanza a una generazione che merita piu’ attenzione e rispetto”. Cosi’ il vicepresidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio.