regione lazio

Da Regione Lazio 10 iniziative per studenti e istituti

zingaretti-scuola-1Roma – ‘Prima di tutto la scuola’: e’ il pacchetto di iniziative rivolto alle scuole e agli studenti della Regione Lazio. Dieci azioni messe in campo dall’ente di via Cristoforo Colombo a sostegno del del sistema scolastico regionale, che spaziano dallo sport, all’efficientamento energetico, all’edilizia e che hanno l’obiettivo di migliorare la qualita’ delle scuole e la vita degli studenti. Le ha presentate questa mattina il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, insieme al vicepresidente Massimiliano Smeriglio e all’assessore alle Politiche Sociali e Sport, Rita Visini all’istituto Angelo Mauri di Roma, in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico.

Questi alcuni degli interventi previsti: per lo sport la Regione ha messo a disposizione 1 milione di euro per promuovere lo sport finanziando l’acquisto di attrezzature sportive. Sono 229 scuole aderenti all’iniziativa dal nome ‘Scuola di squadra’ su un totale di 253 coinvolte; 123 articoli richiesti; 29.489 attrezzature richieste; 23 discipline sportive; 3 discipline paralimpiche (goalball, sitting volley, toarball); circa 400 docenti di attivita’ motorie coinvolti. Con un investimento di 25,3 milioni di euro la Regione Lazio ha reso piu’ efficienti, piu’ verdi e meno costose in tutto il territorio 75 tra scuole e asili nido. Grazie a questo finanziamento le scuole risparmieranno oltre 2,2mln di euro l’anno in costi di gestione e circa 850.000 KG l’anno di emissioni di co2. Inoltre saranno investiti ulteriori 34 milioni di euro per l’efficientamento degli edifici pubblici.

Per l’edilizia scolastica la Regione Lazio investe direttamente e gestisce risorse statali per un totale di circa 370 milioni di euro. Quindi i Model United Nation. Si tratta di simulazioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite o di altri incontri multilaterali, nei quali gli studenti si confrontano sui temi dell’agenda politica internazionale indossando i panni di ambasciatori e diplomatici. Tra formazione e simulazioni in Italia e all’estero sono stati coinvolti migliaia di studenti e docenti. Per la nuova edizione la simulazione prevista a Roma per gennaio 2017 (con 2.500 partecipanti). Ci sara’ anche la partecipazione di un’ampia delegazione di ragazzi del Lazio a una simulazione a New York.

E ancora, per il ‘Kit Scuola 3D’, l’investimento e’ di 1,2 milioni di euro, fondi con i quali saranno acquistati e messi a disposizione delle scuole stampanti 3D (in alcuni casi, ove richiesto in alternativa scanner 3D), Tablet da 10 pollici (20 apparati per ciascuna scuola), App di didattica digitale, Piattaforma di hosting per l’applicazione, Wifi nelle scuole dove richiesto (con distribuzione di router wifi), Software gestionale, fornitura scorta di materiali di consumo per le stampanti 3d e pacchetti di formazione per docenti. La Regione Lazio ha finanziato con 5,1 milioni di euro percorsi, aggiuntivi al piano dell’offerta formativa, adatti alle esigenze e alle aspettative degli studenti. Si tratta di progetti di diverse tipologie come esperienze brevi di apprendimento in situazione lavorativa; interventi di contrasto alla dispersione scolastica; interventi di sensibilizzazione per la cittadinanza, la solidarieta’, la legalita’ e la cultura ambientale. Con la prima tranche da 1,7 milioni di euro saranno finanziati 113 progetti. La seconda scadenza del bando e’ prevista per ottobre 2016 (14-28 ottobre; 1,7 milioni), ci sara’ infine anche una terza finestra (sempre da 1,7 milioni) con scadenza a ottobre 2017 (13-27 ottobre).

Non manchera’ l’impegno per gli asili nido, con il bando Start up asili nido la Regione Lazio ha investito 2 milioni di euro per 1.850 posti in piu’ in due anni. A questo bando si e’ aggiunto anche Nidi al via: 3 milioni di euro per 17 asili nido gia’ operativi su tutto il territorio del Lazio. Con un investimento di 600 mila euro inoltre sono stati aperti a Roma 4 asili aziendali a disposizione anche delle altre famiglie. Ulteriori 3 milioni di euro sono stati spesi per finanziare 240 progetti di miglioramento della qualita’ degli asili nido.Infine, anche per quest’anno scolastico la Regione Lazio, dopo le tre edizioni precedenti, organizzera’ un’esperienza con gli studenti e gli insegnanti delle scuole di tutto il territorio con i testimoni della Shoah, per conoscere i luoghi dell’Olocausto e custodire il ricordo delle vittime. Gli studenti saranno in partenza per Cracovia, Auschwitz e Birkenau dal 2 al 4 aprile 2017. L’iniziativa prevede anche la formazione dei docenti e il coinvolgimento degli studenti con materiali e approfondimenti.