regione lazio

La Regione contro la violenza sulle donne

leodoriRoma – La battaglia “contro la violenza sulle donne va combattuta tutti i giorni con un atteggiamento costante di condanna verso comportamenti sbagliati”. Per questo e’ un bene che questa iniziativa “non ricada nella giornata del 25 novembre, altrimenti rischiamo che il tema sia trattato solo in quel giorno mentre negli altri 364 possa passare in secondo piano”.

Cosi’ il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori, durante il suo intervento a ‘Per vincere insieme. Lo sport contro la violenza sulle donne’, organizzato nella sala Mechelli della Pisana dall’associazione Flames gold. Combattere questa battaglia “con lo sport credo sia un tentativo importante. Le modalita’ di contrasto devono essere le piu’ disparate, non c’e’ una ricetta unica contro questo fenomeno che va di pari passo con il bullismo, la discriminazione sociale, l’emarginazione”. Per prima cosa, ha aggiunto Leodori, “dobbiamo cercare di combatterlo all’interno delle istituzioni, che devono farsi carico di portare avanti provvedimenti legislativi che diano strumenti alle forze dell’ordine e un indirizzo alla societa’”. Si tratta, ha concluso, di “una battaglia culturale lunghissima che pero’ non possiamo esimerci dal portare avanti e su questi temi garantisco sempre il nostro sostegno”.

Alla giornata di confronto, organizzata da Flames gold, hanno partecipato tra gli altri anche la presidente della Commissione delle Elette del Comune di Roma, Gemma Guerrini, e l’ex questore di Roma, Francesco Tagliente. “Lo sport e’ un veicolo di valori perche’ insegna la tolleranza e il rispetto delle regole- ha spiegato Carmelo Mandalari, presidente dell’associazione- Per questo abbiamo deciso non soltanto di rivolgerci alle istituzioni ma anche agli sportivi, soprattutto uomini, affinche’ si facciano promotori di una lotta quotidiana a favore delle donne”.