regione lazio

Lillo Petrolo ospite d’onore del secondo appuntamento di Spaghetti&Cinema

Roma – Si è svolto a Roma il secondo appuntamento di Spaghetti&Cinema, promosso dalla Regione Lazio e a cura del Progetto ABC Arte Bellezza Cultura. Ad ospitarlo l’Istituto Alberghiero Tor Carbone, con il coinvolgimento delle scuole U. Tognazzi di Velletri e A. Farnese di Caprarola e Montalto Di Castro.

È stato l’attore comico Lillo Petrolo l’ospite d’onore della giornata con lo chef Luigi Nastri e il regista e sceneggiatore Herbert Simone Paragnani, intervistati da Laura Delli Colli – presidentessa dei Giornalisti Cinematografici e grande appassionata di cucina – e giudici per i giovanissimi cuochi, a cui è stato chiesto di presentare alcuni piatti ispirati a tre film simbolo del connubio tra cibo e cinema: Miseria e nobiltà di Mario Mattoli (1954), Lezioni di cioccolato di Claudio Cupellini (2007) e Amore, cucina e curry di Lasse Hallström (2015).

Proprio Lillo ha rotto il ghiaccio con gli studenti, coinvolti da Delli Colli in un’intervista che ha lasciato ampio spazio allo scambio di battute, al racconto di aneddoti riguardanti la vita sul set e il rapporto personale con cibo e cinema. La proiezione di tre scene tratte dai film Tempo instabile con probabili schiarite, Un Natale stupefacente e Natale col boss, che vedono Lillo protagonista e nelle quali il cibo è centrale per lo svolgimento della narrazione, è stato il pretesto per dimostrare all’atto pratico questa interazione, soprattutto nella sua funzione di elemento comico. L’attore ha confessato a riguardo di ritenere scena emblema del connubio cibo/cinema l’intramontabile Alberto Sordi e il suo piatto di spaghetti in Un americano a Roma.

Forchette alla mano arriva il momento della competizione “Come ti cucino un’idea”. Gli studenti dei tre istituti presentano ai cinque giudici alcuni piatti scelti all’interno di un intero menu ideato traendo spunto dalle pellicole assegnate in visione. Ogni portata si accompagna a un vino e alla descrizione precisa – a volte divertente, omaggio al nostro ospite – di quanto servito. Scorrono tre primi, due secondi e tre dolci, valutati in base alla presentazione, all’impiattamento e al gusto. Sono le “costolette d’agnello al curry e lime” il piatto premiato come migliore di questa seconda giornata, delizia degli home resident di Tor Carbone; seguite dalla “crostata destrutturata di ricotta e pistacchio” dell’istituto Farnese di Montalto Di Castro. L’entusiasmo e la soddisfazione dei ragazzi si concretizza in un accorato abbraccio di gruppo, sintesi dell’ancora più alto fine ultimo del progetto “Spaghetti&Cinema”: unire; non solo due elementi apparentemente distanti, ma soprattutto persone.