Rugby e passione, a L’Aquila è festa in ricordo del professore Mariani

L’Aquila – Metti insieme gli studenti di 4 scuole, 3 de L’Aquila e 1 di Pescara; l’entusiasmo degli organizzatori, un impianto sportivo straordinario e una giornata primaverile, quasi estiva, nonostante il freddo e la neve caduta fino a poche ore nelle montagne vicine. Il risultato e’ una grande festa di sport, divisa in due giornate, dedicata a Natalino Mariani, un insegnante che per il rugby a L’Aquila ha fatto tantissimo. Teatro dell’evento l’impianto sportivo di Centi Colella, che ha accolto la sedicesima edizione del torneo scolastico di rugby che in questi due giorni ha visto scendere in campo studenti e studentesse appassionati di questo sport. Ovviamente chi piu’ portato chi meno, chi piu’ bravo, chi meno. Ma questa volta tutto e’ passato in secondo piano, importante e’ stato l’entusiasmo messo in campo dai ragazzi, tutti si sono impegnati, tutti hanno rispettato regole ed avversari, tutti hanno vinto.

“Questo e’ un torneo importantissimo per la nostra citta’- ha detto la preside del I.I.S. L. Da Vinci-O. Colecchi di L’Aquila, che organizza l’evento- che fa della memoria, dal 6 aprile 2009, un elemento ancora piu’ fondante di quella che e’ la cultura, la storia di ogni scuola, di ogni cittadinanza. Attraverso lo sport il professor Mariani aveva trovato un elemento per poter far vivere quella che oggi si chiama inclusione, che allora era l’elemento per operare nella scuola”. Il professor Franco Valeri, il ‘referente sportivo’ dell’Istituto, ribadisce che Natalino Mariani, insegnate di educazione fisica, “si e’ sempre impegnato per il rugby. La maggior parte dei ragazzi che hanno giocato anche con L’Aquila Rugby sono stati indirizzati da lui. Le finalita’ di questo torneo sono quelle di sensibilizzare i ragazzi a pratica dello sport, del rugby in particolare”. In questi due giorni sono scese in campo, oltre alla Da Vinci, anche l’I.I.S. ‘A. D’Aosta’ e l’I.I.S. ‘A.Bafile’ di L’Aquila e l’I.P.S.S.A.R. ‘F. De Cecco’ di Pescara. Dopo le semifinali di ieri, oggi si sono affrontate le vincenti per il primo posto, l’istituto Da Vinci e l’istituto Bafile, e le perdenti per il terzo, De Cecco contro D’Aosta. Tra una finale e l’altra c’e’ stata anche una esibizione di rugby femminile “per sensibilizzare le ragazze a praticare questo sport”. La vittoria finale e’ andata alla Da Vinci al termine di una partita equilibrata, terminata 25-24, mentre il terzo posto e’ andato alla D’Aosta.