giornalisti-in-erba

La magia della musica

 

La visione di questo mondo opaco
mi fa violenza e mi volto all’improvviso
per alzare il volume dentro le mie orecchie:
solo alcova perenne in cui posso rifugiarmi
e star serena con me stessa,
trasportata dalla brezza lieve della musica.
Dolce melodia che sgorga finanche da
un’accozzaglia di note all’apparenza confuse
che, come per incanto,
riescono a ritradursi in
un suono ineguagliabile, singolare
in questo “mondo fatto tutto in bianco e nero”.
Così, i tasti di quell’antico pianoforte,
al solo dolce scorrere lesto delle dita,
esplodono in
una teoria di suoni che emozionano:
fanno ridere e fanno piangere,
fanno morire, per poi, risorgere!
Riescono a “farsi” melodia sublime,
che induce a destare le coscienze dall’oblio
verso una iridescenza di colori, di sensazioni senza fine!
E, improvvisamente, tutto il mondo
si tinge di armonia, come un “van Gogh” o un “Klimt”,
grazie al meraviglioso pennello
della musica!

 

Eleonora Blandini III A Liceo Classico Ist. “G. Carducci” – Comiso (RG)