giornalisti-in-erba

La pet therapy del sonno

 

La prova che i nostri amici a quattro zampe possono conciliare il sonno meglio di altri metodi . Lo spiega un recente studio realizzato in Arizona che ha analizzato il sonno umano in relazione con la presenza del proprio animale domestico. Ne abbiamo sentiti tanti di rimedi per il sonno, dai più tradizionali ai più stravaganti; eppure ogni anno qualcuno se ne esce con uno nuovo per questa fastidiosa abitudine comune chiamata insonnia.
Quest’anno è toccato ai nostri amici pelosi che, come prova uno studio elaborato dalla clinica di medicina del sonno in Arizona, la Mayo Clinic, conciliano il sonno meglio della conta delle pecore. Questo studio infatti è stato realizzato dallo specialista Lois Krahn, che ha proposto a 150 individui un questionario formato da domande particolari e a volte anche stravaganti come queste: se il vostro animale dorme sul letto,dove si mette precisamente? Il vostro animale dorme serenamente o irrequieto? Alla fine la statistica ha provato che, mentre un 20% non ama dormire con il proprio animale domestico, più del 41% ritiene di riposare serenamente con il suo amico a quattro zampe.
Inoltre questa statistica fa davvero comodo a qualunque amante degli animali. Oltretutto oggi giorno tale categoria è molto numerosa, dato che circa la metà delle famiglie negli Stati Uniti possiede un animale domestico.
Il dottor Krahn ha confermato le sue conclusioni in tali termini:”Ci sono state tantissime risposte molto differenti tra loro, alcune davvero singolari ma tutte comunque in grado di contribuire a definire un quadro chiaro sul rapporto con gli umani durante il sonno. Una signora, ad esempio, ha spiegato come i suoi due cagnolini le riscaldino il letto d’inverno,mentre un’altra ha raccontato come percepire la presenza del suo gatto durante la notte riesca a rasserenarla”. Comunque è ovvio che le dimensioni tra un chihuahua e un alano possono essere leggermente differenti e di come alcune volte i nostri cari amici pelosi possano comunque essere fonte di pulci o altri parassiti; lo studio in sé infatti ha fatto molto discutere: diversi sono gli esperti che sono contrari a questo atteggiamento e questo a portato a lunghi dibattiti tra il fronte degli amanti del pelo e la maggioranza degli esperti. Comunque rimane sempre una certezza: moltissime persone riposano meglio accanto al proprio animale domestico e, come afferma il dottor Charles Bae, esperto del sonno della Cleveland Clinic :”Non è certo un atteggiamento da imporre ma dato il risultato di questi studi si può però raccomandare”.

Sofia Dezzi Bardeschi
Classe 1C – Liceo Classico Statale “Galileo” di Firenze