giornalisti-in-erba

Nella fabbrica dei ballerini

L’accademia statale di coreografia di Mosca è la più importante al mondo, fondata nel 1773 da Caterina II. In questa scuola ciò che conta maggiormente è l’eccellenza, sia per gli allievi che per le pianiste che accompagnano gli allenamenti.

Gli studenti vengono da tutto il mondo, ad esempio dal Giappone, Stati Uniti, Italia ecc.

La retta è molto alta e i criteri di ammissione sono rigidi, ad esempio si prende in considerazione la misura della testa che non deve essere troppo grande e si prendono anche in considerazione le proporzioni tra gli arti; inoltre gli orari da rispettare sono molto rigidi: lezioni di scuola e allenamenti 12 ore al giorno, coprifuoco alle 22 e una dieta ferrea.

Uno studente italiano di 15 anni, Luca Calcante, racconta di aver vinto una borsa di studio grazie alla quale paga una retta più bassa. Parla dei sacrifici economici della sua famiglia, come un investimento per il suo futuro perché avrà sicuramente un posto in una compagnia prestigiosa.

Un’altra testimonianza è quella do Camilla Mazzi, allieva di 17 anni che racconta della vita in accademia e di quanto sia rigida ma anche piena di insegnamenti di vita. Camilla dice che nonostante la fatica e gli scandali intorno alla scuola è felice di essere in un posto dove la meritocrazia è fondamentale e dove puoi imparare nel modo migliore possibile.

Allegra Costi 2 A

I.C. Pallavicini-plesso Bachelet-Roma