giornalisti-in-erba

Roma-Milan: la partita degli esoneri?

 

Lo scorso 9 gennaio alle 20.45, allo stadio Olimpico di Roma, si è disputata la partita Roma–Milan. La vittoria serviva agli allenatori per riacquistare la fiducia della squadra e dei presidenti in modo da evitare un esonero ormai certo.
La partita inizia e dopo soli 4’ Rudiger, con un tocco volante su cross di Pjanic, segna l’1-0. La squadra di casa pare più incisiva nel primo tempo sfiorando il 2-0 con molte conclusioni ma mai finalizzandole. Nel secondo tempo è invece il Milan che acquista più fiducia nelle proprie potenzialità arrivando al pareggio di Kucka (5’ secondo tempo) cui segue la traversa di Bacca.
La scena più rilevante, a metà ripresa, è il ritorno in campo di Totti, dopo 105 giorni dall’infortunio: il pubblico, demoralizzato da una partita piuttosto avara di emozioni, finalmente trova un po’ di entusiasmo.
Il fischio dell’arbitro al 90’ fa sorridere solo Mihajlovic che si è visto la partita dagli spogliatoi perché espulso per aver calciato una bottiglietta in campo.
Il punto guadagnato consente a entrambi gli allenatori di restare ancora attaccati alla panchina, in attesa di una prossima sfuriata dei presidenti Pallotta e Berlusconi che stanno valutando eventuali sostituti come Spalletti per la Roma e Lippi per il Milan.
Ecco i commenti degli allenatori, intervistati da Sky subito dopo la partita: “Buon avvio, poi si è spenta la luce: non c’è stato più nulla di buono sul piano tattico, fisico e tecnico” (Garcia); “I veri uomini quando cadono si rialzano. Meritavamo di più, nella ripresa abbiamo dominato” (Mihajlovic). Pare evidente che gli allenatori non si vogliano assumere le colpe per un risultato che non fa contento nessuno…

Michelangelo Toti
Classe 1E – Scuola Secondaria di 1° grado “Puccini” di Firenze