giornalisti-in-erba

Verso il futuro con il nuovo legno… trasparente

 

Il legno, materiale perfetto per costruire, presto potrebbe avere una marcia in più… Grazie allo KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma si è infatti potuto creare un legno trasparente e realizzabile abbastanza facilmente. Il gruppo di ricercatori, guidati da Lars Berglund, ha affermato che il suo principale impiego potrebbe essere nella realizzazione di case con un minore impatto sull’ambiente, problema molto attuale per le abitazioni di oggi.
Gli esperti hanno lavorato su un campione di comune legno di balsa, da cui hanno tolto la lignina, sostanza che insieme alla cellulosa costituisce la maggior parte della struttura dei vegetali. Alla fine del processo non si era ancora raggiunta la perfetta trasparenza, il legno era semplicemente diventato bianco. Allora la lamina è stata impregnata di una sostanza chiamata polimero acrilico; il legno ottenuto dopo questo passaggio non era di una trasparenza perfetta, ma un po’ opaco e questo, ha spiegato Berglund, non è necessariamente un male. L’esperto ha spiegato la sua affermazione dicendo che il materiale che si cercava di ottenere per costruire case ecosostenibili doveva anche poter mantenere la privacy, oltre che a far passare i raggi del sole. I ricercatori hanno anche elencato altre funzioni che potrebbe avere questo nuovo legno che, ad esempio, potrebbe essere usato per creare pannelli solari e finestre biocompatibili diminuendo così costi ed effetti negativi sull’ambiente.
La tecnica usata dagli scienziati non è ancora possibile da riprodurre su scala industriale ed inoltre non è ancora possibile sapere se altri legni, oltre alla balsa, possano essere resi trasparenti. Ma è un inizio che potrebbe rivelarsi rivoluzionario.

Viola Maestri
Classe 2C – Scuola Secondaria di primo grado “Puccini” di Firenze