se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Argomento:

Ho ancora quei doloretti di cui vi parlavo. Potrei avere delle cisti ovariche?…

Salve,vi ringrazio tanto per la vostra disponibilità e la precedente risposta,tranquillizzando sia me che il mio ragazzo.
Vi scrivo,proprio perché giorni fa è successo di fare l’amore e l’iniziativa è partita proprio da me,cosa che mi ha sorpreso tanto. Anche se non ci siamo riusciti del tutto,eravamo entrambi più rilassati e convinti di quello che stavamo facendo. Lui bravissimo,sempre a controllare il preservativo e a mettermi a mio agio. Mi sono pure messa a piangere dalla gioia! Non avendo completato l’atto,lui non è venuto,ma abbiamo controllato lo stesso il profilattico.
La mia domanda è questa…a parte tutti i sensi di colpa nei confronti dei miei genitori,che non accetterebbero mai questo passo così presto,io continuo ad avere doloretti alle ovaie..ieri mi sono recata in consultorio per fare una visita,ma prima di un certo numero di rapporti non posso fare un’ecografia…potrei avere delle cisti?
Grazie ancora dell’attenzione
                                                                                                     Francesca, 18 anni

Cara Francesca,
siamo davvero molto contenti di sapere che alla fine sei riuscita a vivere questo momento così importante in maniera serena senza eccessive preoccupazioni.
E’ stato molto importante condividere con il tuo ragazzo le tue paure perché facendo questo lui è riuscito a sintonizzarsi con il tuo stato d’animo infondendoti calma e tranquillità ma anche l’ attenzione e lo scrupolo di cui necessitavi.
Condividere emotivamente anche le preoccupazioni si alleggerisce il carico della singola persona  sie crea un’armonia fondamentale alla qualità del vissuto di intimità.
Per quanto riguarda i doloretti che senti al basso ventre, le cause potrebbero essere varie tra cui lo stesso movimento penetrativo, nuovo al tuo corpo.
In ogni caso sarà il ginecologo a decidere se è il caso di fare una visita interna o se è necessario aspettare ed eventualmente prescrivere un’ecografia. Non preoccuparti solitamente avviene tutto nel rispetto del paziente e con i tempi dovuti.
Immaginiamo che non sia facile riuscire a non percepire il senso di colpa per aver fatto qualcosa che si pensa che i propri genitori non approvino, tuttavia è importante che tu riesca a pensare a te come una ragazza che può iniziare a fare le sue scelte e che queste, anche se eventualmente possono essere criticate, devono andar bene e far star bene principalmente te.
Speriamo di esserti stati d’aiuto; torna a scriverci quando vuoi.
Un caro saluto!