spettacolo

Sanremo, parte del cachet di Carlo Conti ai terremotati

cachet di Carlo Conti ai terremotatiROMA –  “È più bello aiutare gli altri senza farlo sapere, senza sbandierarlo per farsi belli. Avevo già programmato di destinare una somma importante alle popolazioni colpite dal terremoto e volevo tenerlo per me, ma purtroppo queste polemiche assurde mi costringono a renderlo pubblico”.

Risponde così Carlo Conti alle numerose polemiche sul suo cachet per le cinque serate sanremesi. Un silenzio interrotto tramite un’intervista al settimanale ‘Oggi’ in cui il conduttore si è detto amareggiato per delle critiche che lui stesso definisce solo delle supposizioni. Si è, infatti, solo parlato di 650.000  euro, una cifra che non è stata mai confermata.

E Conti difende le edizioni da lui condotte, nonostante tutto: “I miei Festival hanno fatto guadagnare, visto che la pubblicità ripaga ampiamente tutti i costi, e hanno prodotto utili importanti. Non lo dico io, ma le cifre ufficiali rese note dalla Rai”.

Il cachet di Carlo Conti ai terremotati. Fiorello lo difende dalle critiche

A difesa del conduttore e delle due buone intenzioni è corso Fiorello. Su Facebook il conduttore e comico ha criticato l’atteggiamento di italiani famosi e non che si sono scagliati contro Conti. Tutti pronti a puntare il dito dimenticando i sacrifici che il presentatore Rai ha fatto per arrivare su quel palco.

“Carlo – ha detto Fiorello in un video – viene insultato perché ce l’ha fatta. Questo è il nostro Paese. Negli altri Paesi quando ce l’hai fatta diventi un modello. Non stimiamo le persone che ce l’hanno fatta, mandiamoli a fanc**o, facciamoli sentire in colpa. Ciao amici rosiconi che fate i conti in tasca alle persone”.

Ecco il video