spazio e scienza

Buon compleanno Paolo Nespoli. L’astronauta italiano compie oggi 60 anni

Paolo Nespoli

L’astronauta italiano Paolo Angelo Nespoli, il veterano dello spazio, compie oggi 60 anni.

Vita è una parola piccola, ma che contiene tanti significati. Ma vita è anche sostegno, consapevolezza, significa anche fare le cose insieme. La vita, poi, è anche quella che andiamo a cercare su un altro pianeta“. [Paolo Nespoli]

Il nome ‘Vita’ va letto come fosse un acronimo: riprende infatti i concetti di vitalità, innovazione, tecnologia e abilità.

Italia, Germania, Russia, Stati Uniti, Giappone, questi i viaggi nelle prossime settimane dell’astronauta Paolo Nespoli (Esa), per ultimare i preparativi della missione “Vita”, la terza di lunga durata dell’Agenzia spaziale italiana (Asi), in partenza a fine maggio 2017 con l’Expedition 52/53 che lo vedrà protagonista per sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss).

Paolo Nespoli è stato il primo astronauta europeo a twittare direttamente dallo spazio inviando foto mozzafiato del Pianeta. Anche per questo, oltre ai tradizionali social network, si stanno preparando nuovi strumenti e iniziative per rendere sempre piu’ condivisa la sua esperienza in orbita.

Paolo Nespoli e i social network

Il riscontro che ho avuto è stato molto forte e mi ha permesso di sentirmi più legato alla Terra. E’ stato bello condividere e leggere i tweet di risposta prima di andare a dormire“, racconta al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano durante un incontro con le scuole che lo vede protagonista insieme all’artista Michelangelo Pistoletto, autore del logo della missione Vita.

Quando ero ragazzino e vedevo gli astronauti sulla Luna, non avevo altro modo per dare il mio contributo, a parte guardarli – aggiunge Nespoli – mentre oggi abbiamo un modo per farvi cooperare in modo più fattivo“.



Vita privata di Paolo Nespoli

È sposato con Alexandra Ryabova e hanno una figlia. Pratica diversi interessi, tra cui immersioni subacquee, pilotaggio di aerei, fotografia, costruzione di apparecchiature elettroniche e programmazione di software per computer.

Dopo aver perduto il padre nel 2007, ha subito il grave lutto della perdita della madre Maria Motta di 78 anni il 2 maggio 2011, durante il periodo di permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale. Durante i funerali, avvenuti nel primo pomeriggio del 4 maggio, nel momento di un transito della ISS sull’Italia è stato osservato per l’occasione un minuto di silenzio e di sospensione di tutte le attività di bordo


Paolo Nespoli e Spac3: il terzo Paradiso si fa app, l’annuncio a Milano

Spac3 è un’app che sarà lanciata poco prima del decollo di Paolo Nespoli per il suo terzo viaggio verso la stazione spaziale.

ASI – Non è una gioco ma una App a partecipazione universale che crea opere d’arte rafforzando il legame ed eliminando la distanza tra scienza, spazio e le creazioni artistiche. È Spac3, una app che sarà lanciata poco prima del decollo di Paolo Nespoli per il suo terzo viaggio verso la stazione spaziale.

Sviluppata da ESA in collaborazione con ASI, Città dell’Arte – Fondazione Pistoletto e RAM radioartemobile, Spac3 è un dialogo a distanza, una vera opera dinamica, universale che unisce le immagini scattate da tutti a Terra con le immagini scattate da Nespoli nello spazio.


VITA social con Spac3
(fonte: ASI TV – WEB TV dell’Agenzia Spaziale Italiana)


Una sovrapposizione – spiega l’Agenzia Spaziale Italiana – che darà VITA a un nuovo Terzo Paradiso. VITA e Terzo Paradiso sono il nome e parte del logo della missione che l’astronauta dell’ESA porterà a compimento conto dell’ASI sulla ISS a partire dalla prossima estate.

La App è stata presentata in anteprima durante una conversazione tra Nespoli e il maestro Pistoletto al Museo Nazionale della Scienza e Tecnologia di Milano. Alla presenza dei responsabili della comunucazione di ESA e ASI, un pubblico di studenti ha potuto, in anteprima, avere un assaggio di ciò che potrà essere creato grazie a Spac3.

Arte e scienza, e in particolare lo spazio, stanno ricostruendo i loro legami perduti negli ultimi due secoli. La Missione VITA riparte dal passato rafforzando il suo essere artistico grazie al connubio con il maestro Pistoletto. Dal Terzo Paradiso inserito nel logo a Spac3 fino alla futura installazione dell’opera di Pistoletto nella sede dell’ASI.

Un grande Terzo Paradiso realizzato in materiale riflettente per essere visto anche dallo Spazio. Un creazione che diverrà anche parte integrante del prossimo Museo del’ASI dedicato allo spazio.