attualita

#SalviamoElisa, da Fiorello ad Anastacia l’appello dei vip per la bimba malata di leucemia

#salviamoelisaL’Italia si mobilita per salvare Elisa.
Una corsa contro il tempo per aiutare una bambina di 3 anni affetta da leucemia.
Ricoverata al “Bambino Gesù” di Roma, la piccola di Pordenone necessita di un trapianto di midollo, ma ancora non è stato trovato un donatore al 100% compatibile.
Al momento sono ”sono stati già individuati alcuni donatari potenzialmente compatibili e altri sono in fase di studio”, ma la ricerca va avanti, fanno sapere dal centro nazionale trapianti assieme al Registro IBMDR (Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo), d’intesa con le associazioni ADMO e ADOCES, e all’ ospedale Bambino Gesu’, precisando che la bambina ancora non necessita di un trapianto urgente.

Nel frattempo il padre di Elisa, Fabio, ha lanciato un appello attraverso la pagina Facebook “Salviamo Elisa“, che ha già fatto il giro del mondo.
Perché quell’1 su 100mila che può salvare la vita alla piccola esiste, va solo trovato.
In migliaia hanno accolto la sua richiesta, a partire dai vip.

Barbara D’Urso, Fiorello, Paolo Conte, Umberto Tozzi, Fausto Leali, Anastacia sono solo alcune delle tante celebrità che hanno chiesto ai propri fan l’aiuto per salvare Elisa.
Perché quella persona potresti essere tu.

Come aiutare Elisa?

Basta un semplice tampone salivare o un prelievo per essere inseriti nella banca dati come possibile donatore di midollo osseo.
A questo link l’elenco dei Centri Trasfusionali.

Il midollo osseo non è il midollo spinale e non comporta rischi.

I requisiti per essere sottoposti alla tipizzazione sono un’età compresa tra i 18 anni e i 35 anni, un peso corporeo minimo di 50 kg, non essere affetti da malattie del sangue, da malattie croniche gravi o da altri gravi forme infettive (AIDS, epatite, ecc.).