Il nuovo ciclo è iniziato venerdì 1 giugno 2018...

Il nuovo ciclo è iniziato venerdì 1 giugno 2018…

Buongiorno,
vorrei una delucidazione per quanto riguarda quello che mi sta succedendo.
Il nuovo ciclo è iniziato venerdì 1 giugno 2018 e giovedì 7 io e il mio ragazzo abbiamo avuto due rapporti non protetti a distanza di 10-15 minuti l’uno dall’altro con coito interrotto. Ciò che mi preoccupa è l’eventuale liquido pre eiaculatorio uscito durante il secondo rapporto e i rischi che comporta. L’ovulazione è prevista per mercoledì 13 giugno, cioè domani, ma già oggi, martedì 12, sento un pizzicore.
Sarei ancora in tempo a prendere il farmaco Ellaone e per quanto riguarda i due rapporti, sono davvero a rischio?

Roberta, 18 anni


Cara Roberta,
utilizzare il coito interrotto non è mai una pratica sicura perchè è molto difficile che il partner abbia un controllo totale al momento dell’orgasmo, inoltre, quando ci sono due rapporti consecutivi, c’è il rischio che possa fuoriuscire del liquido seminale rimasto dal rapporto precedente, infatti potrebbero rimanere dei residui di sperma endouretrali.
Da ciò che dici ci sembra di capire che i rapporti a rischio non siano avvenuti nei giorni fertili e che l’ovulazione non sia ancora arrivata, anche se non è possibile fare dei calcoli precisi, perchè alle volte potrebbe anche anticipare.
Se riconosci dei sintomi che possano far pensare all’arrivo dell’ovulazione probabilmente possiamo escludere la possibilità di una gravidanza, ma non possiamo esserne certi.
Rispetto al contraccettivo di emergenza, se facessimo riferimento a EllaOne, la pillola dei 5 giorni dopo, potresti assumerla fino a 120 ore dopo, ma prima si prende e maggiore è la sua efficacia.
A questo punto, sulla base dei tuoi calcoli, puoi prendere una decisione, se può farti sentire più tranquilla prova a contattare il tuo ginecologo per un rapido consulto.
Un caro saluto!
L’équipe degli esperti

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it