É possibile che la mia vita si debba sempre fermare nei giorni del ciclo…

Non riesco più a sopportare i dolori durante il ciclo. Ho sempre continui crampi nella parte dell’addome basso, un formicolio costante alle gambe che mi fanno restare a letto perchè fatico a stare in piedi. Ho sempre avuto sin dagli inizi un ciclo irregolare ma ora non ce la faccio più, mi sento sempre uno straccio.

Salve esperti,
vi scrivo perchè non riesco più a sopportare i dolori durante il ciclo. Ho sempre continui crampi nella parte dell’addome basso, un formicolio costante alle gambe che mi fanno restare a letto perchè fatico a stare in piedi. A volte si aggiungono anche delle forti emicranie. Ho sempre avuto sin dagli inizi un ciclo irregolare ma ora non ce la faccio più, mi sento sempre uno straccio, è possibile che la mia vita si debba completamente fermare in quei giorni da ciclo a causa dei dolori?? Cosa posso fare? avete dei consigli??? spero in una vostra risposta perchè mi sento veramente persa.

Giada, 23 anni


Cara Giada,
grazie per la fiducia che riponi nella nostra èquipe. Hai ragione non deve essere per nulla facile riuscire a gestire la necessità di dover lavorare, studiare quando invece vorresti solo spegnere il cervello e non percepire più il dolore e la fatica.
La dismenorrea è molto frequente se non vi è una causa specifica viene definita dismenorrea primaria mentre nei casi di dismenorrea secondaria, i sintomi sono legati a patologie dell’apparato riproduttivo, come l’endometriosi, l’adenomiosi, fibromi uterini, infezioni o stenosi (restringimenti) della cervice uterina. A scatenare i dolori sono le contrazioni dell’utero promosse dalle prostaglandine, molecole associate all’infiammazione. Secondo molti esperti quando sono intense queste contrazioni restringono i vasi sanguigni che irrorano all’utero, privandolo di ossigeno per un breve periodo. 
Sicuramente in questi giorni di dolore di solito è consigliato mantenere sempre una buona idratazione, bisogna quindi bere meglio delle bevande calde. Solitamente è vietato il caffè e consigliatissimo, invece, a favore invece del tè verde o la camomilla: lo scopo è quello di rilassare i muscoli e, quindi, il calore e l’effetto calmante di queste bevande, sono sicuramente di aiuto. Anche la cannella e lo zenzero sono delle spezie che potrebbero sostenere l’azione di alleviare la spossatezza da influenza e i crampi mestruali. Se il dolore e la spossatezza sono lievi, è consigliato di fare qualsiasi tipo di sport, in quanto favorisce il rilascio di endorfine – nemiche feroci dei crampi mestruali. Se i dolori sono un po’ più limitanti, si potrebbe pensare allo yoga, il pilates o una camminata.
In commercio ci sono anche degli strumenti alternativi sperimentali che cercano di alleviare i dolori senza ricorrere all’utilizzo dei farmaci come il progetto Livia, che ha la forma e le misure di un piccolo lettore mp3, si ricarica tramite USB. E’ sufficiente premere un pulsante e gli elettrodi riusciranno a stimolare la muscolatura annullando o riducendo notevolmente il dolore. Mentre in America è partita la sperimentazione di una capsula vaginale a base di marijuana con potere antidolorifico, antinfiammatorio e antispasmodico. E’ chiaro che questi sono tutti rimedi naturali e generalizzati ma in una consulenza online non è possibile poter fare delle diagnosi puntuali in quanto non ci sono nè gli strumenti diagnostici per approfondire nè la possibilità di raccogliere dei dati anamnestici, quello che possiamo fare è dare degli spunti di riflessione che poi devono essere approfonditi con il tuo ginecologo di fiducia che invece potrà avere un quadro più completo, valutare le possibili cause e gli eventuali rimedi.
Un caro saluto!