Al via la Maratuova di Pokémon GO. Come usare la Pietra di Sinnoh

Niantic Lab dà il via alla Maratuova di Pokémon GO, evento che consentirà di ottenere Pokémon come Rhyhorn, Porygon e Magby, dalle Uova da 2 km.
Questi Pokémon sono in grado di ottenere evoluzioni speciali grazie alla pietra di Sinnoh.
La Maratuova di Pokémon GO durerà fino al 27 novembre.
Dunque iniziate a camminare e a fare scorta di Caramelle!
Inoltre, con un pizzico di fortuna, potresti persino incontrare un Elekid cromatico.

Pietra di Sinnoh: come ottenerla e come usarla

La pietra di Sinnoh è un oggetto necessario per ottenere alcune speciali evoluzioni di quarta generazione nel mondo dei Pokémon.

Al momento, l’unico modo per ottenere la pietra è come ricompensa delle scoperte straordinarie.

Una volta ottenuta la pietra di Sinnoh, bisognerà avere un bel gruzzoletto di Caramelle da parte per evolvere i 22 Pokémon.

 

Ecco quali sono:

Gen 1:

Magneton (evolve in Magnezone con  100 Caramelle)
Lickitung (evolve in Lickilicky con 50 Caramelle)
Rhydon (evolve in Rhyperior con 100 Caramelle)
Tangela (evolve in Tangrowth con 50 Caramelle)
Electabuzz (evolve in Electivire con 100 Caramelle)
Magmar (evolve in Magmortar con 100 Caramelle)
Eevee (evolve in Leafeon con 25 Caramelle e Glaceon con 25 Caramelle)

Gen 2:

Togetic (evolve in Togekiss con 100 Caramelle)
Aipom (evolve in Ambipom con 50 Caramelle)
Yanma (evolve in Yanmega con 50 Caramelle)
Misdreavus (evolve in Mismagius con 50 Caramelle)
Murkrow (evolve in Honchkrow con 50 Caramelle)
Gligar (evolve in Gliscor con 50 Caramelle)
Sneasel (evolve in Weavile con 50 Caramelle)
Piloswine (evolve in Mamoswine con 100 Caramelle)
Porygon2 (evolve in Porygon-Z con 100 Caramelle)

Gen 3:

Kirlia (evolve in Gallade con 100 Caramelle)
Roselia (evolve in Roserade con 100 Caramelle)
Nosepass (evolve in Probopass con 50 Caramelle)
Dusclops (evolve in Dusknoir con 100 Caramelle)
Snorunt (evolve in Froslass con 50 Caramelle)

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it