Tom Hanks e la moglie Rita Wilson: "Siamo positivi al Coronavirus"

Tom Hanks e la moglie Rita Wilson: “Siamo positivi al Coronavirus”

Il lungo post dell'attore sui social
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tom Hanks e la moglie Rita Wilson sono risultati positivi al Coronavirus. Ad annunciarlo lo stesso attore premio Oscar sui social in un lungo post: 

Ciao gente. Rita e io siamo quaggiù in Australia. Ci siamo sentiti un po’ stanchi, come se avessimo il raffreddore e alcuni dolori muscolari. Rita aveva dei brividi che andavano e venivano. Anche lievi febbri. Abbiamo fatto il test per il Coronavirus ed è risultato positivo. Cosa fare dopo? I funzionari medici hanno protocolli che devono essere seguiti. Noi Hanks saremo testati, osservati e isolati per tutto il tempo necessario per la salute e la sicurezza pubblica. Terremo aggiornato  il mondo. Prendetevi cura di voi stessi! Hanx!“.

Tom Hanks al cinema

L’attore sarebbe dovuto arrivare al cinema il 5 marzo nel film Un amico straordinario diretto da Marielle Heller, prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia. Ma l’emergenza per il Covid-19 ha posticipato il debutto sul grande schermo insieme ad altri film in programma tra febbraio e marzo, come No Time To Die, Charlie’s Angels, Peter Rabbit 2: Un birbante in fuga, il live action di MulanArctic – Un’avventura glaciale ma anche molte pellicole italiane come Ultras, La freccia azzurra, Si vive una volta sola, Tornare e Ritorno al crimine.

Prima di risultare positivo al Coronavirus, Tom Hanks era volato in Australia per le riprese del biopic su Elvis Aaron Presley diretto da Baz Luhrmann. Ad aggiudicarsi il ruolo del re del rock ‘n roll è stato il giovane Austin Butler. Al suo fianco, Hanks nel ruolo dell’enigmatico manager di Elivis, il Colonnello Tom Parker.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it