“Diteci cosa leggete”. Storie, segni e disegni sui social dell’ARF!

Lettori appassionati hanno raccolto l'appello del Festival del Fumetto di Roma, perché i libri sono l'unica forma di contagio che si può supportare

Roma – «Se la lettura diventa virale vinciamo tutti. Perché è l’unica forma di contagio che intendiamo supportare». A dirlo sono quelli di ARF! Il Festival del Fumetto di Roma che da sempre punta sulle storie, i segni e i disegni. La loro risposta alla campagna social #iorestoacasa chiama a raccolta appassionati e addetti ai lavori, l’obiettivo è condividere attraverso Instagram Stories letture da fare “in questi giorni di ordinaria follia”. Ora su Facebook, la pagina di @arfestival è piena di spunti. Sono oltre 100 le foto di copertine tra fumetti e graphic novel, manga e grandi classici. «Ci piace pensare che in questo modo stiamo dando un piccolo contributo per far sì che le Storie, i Segni e i Disegni che amiamo raggiungano nuovi lettori». Aspettando insomma la “Rivoluzione”, così gli organizzatori hanno annunciato il festival in programma al Ragusa OFF il 22, 23 e 24 maggio del 2020, è giusto puntare alla contaminazione, alla crescita e alla sana condivisione.

2020-03-12T14:23:55+01:00