tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

Nuova edizione del Tg diregiovani

 


Camorra, sequestrati due dipinti di Van Gogh rubati nel 2002
Il Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli, nell’ambito di indagini condotte dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, coordinata dal colonnello Giovanni Salerno, ha eseguito un sequestro patrimoniale per diverse decine di milioni di euro nei confronti di un’associazione camorristica dedita al traffico internazionale di cocaina. Tra i beni sottoposti a sequestro due quadri di Van Gogh rubati nel 2002, nell’omonimo museo di Amsterdam. Alcuni componenti della banda, ritenuta responsabile del furto, erano stati arrestati circa un anno dopo, ma la refurtiva non era stata recuperata. I dipinti erano custoditi nella cassaforte di uno degli arrestati a Castellammare di Stabia. Le due opere sono considerate “di valore inestimabile”. Si tratta di “La congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen” e di “La spiaggia di Scheveningen prima di una tempesta”, rispettivamente del 1885 e del 1882.

Inverno, l’Influenza sarà più cattiva e con nomi esotici
California, Hong Kong, Brisbane e Puket. Sono questi i nomi dei 3 o 4 virus che circoleranno quest’anno. Per la precisione scientifica l’H1N1 A/California, l’H3N2 A/Hong Kong-nuova variante, il virus B/Brisbane-nuova variante e il B/Puket. Quest’ultimo il meno probabile a presentarsi. Stando agli esperti l’influenza sarà più cattiva e metterà a letto tra i 6 e i 7 milioni di italiani. L’anno scorso furono meno di 5 milioni. In aumento anche le morti previste che, stando alle previsioni, potrebbero toccare quota 11mila. La scorsa stagione furono, invece, 8mila. A preoccupare non solo i virus influenzali ma anche quelli parainfluenzali. Questi riguarderanno ben 10 milioni di persone. Ma quando arriverà la nuova ondata di influenza?: “Possiamo dire solo che comincerà quando la temperatura cadrà a valori bassi per almeno una settimana. – ha detto Fabrizio Pregliasco, virologo e ricercatore del Dipartimento Scienze biomediche per la Salute dell’Università di Milano – Se quest’inverno dovesse essere più lungo e freddo, sicuramente si avranno più pazienti influenzati. Se al contrario sarà ancora un inverno mite, saranno più ‘miti’ anche le conseguenze”.

BlackBerry i conti non tornano. Addio smartphone
Conti in perdita per BlackBerry. Un buco enorme che costringe lo storico marchio ad alzare bandiera bianca. Almeno nel campo del mobile. I risultati finanziari relativi al secondo trimestre 2016 non lasciano dubbi: i conti BlackBerry sono un disastro. Tra giugno e agosto la società ha registrato perdite per 372 milioni di dollari e un fatturato complessivo di 334 milioni di dollari. Solo la divisione Mobility Solutions ha perso altri 8 milioni di dollari. Per John Chen, Ceo della società, non ci sono dubbi. L’azienda canadese si tira fuori dalla produzione degli smartphone. Questi saranno affidati ad altri. In pole position la BB Merah Putih. Con questi c’è già un accordo per la produzione di smartphone per il mercato indonesiano. Il marchio BlackBerry, in ogni caso, non sparirà. L’azienda resterà attiva, in particolar modo, nello sviluppo, produzione e distribuzione di software e servizi.

J-Ax & Fedez in tour nei palasport per la prima volta
Parte da Torino il primo tour sul palco dei palsaport d’Italia di J-Ax & Fedez. Dopo aver dominato le classifiche con Vorrei Ma Non Posto, il singolo disco di platino, i due interpreteranno davanti a migliaia di persone i grand succesi del loro repertorio, così come gli inediti scritti insieme.
Il tour anticiperà il nuovo album congiunto in uscita a Gennaio per Sony Music. Il tour organizzato da Saludo Italia e Newtopia, partirà da Torino l’11 marzo 2017 per poi chiudersi a Milano il 10 aprile. I biglietti saranno disponibili dalle 14.00 del 30 settembre su TicketOne, e dal 3 ottobre in tutti i punti vendita.

“Brad Pitt trovato morto suicida” la nuova bufala di Facebook è un virus
Dopo il caos mediatico scatenato dal divorzio dell’anno, non poteva mancare all’appello delle celebri morti presunte di Facebook anche quella di Brad Pitt. Ennesima bufala social, ma non solo.
Questa volta il fake, oltre ad essere ben costruito, era anche molto pericoloso: nascondeva un virus. Il post che circolava su Facebook sembrava effettivamente una notizia accreditata di Fox News. Cliccando su “Fox Breaking News: Brad Pitt trovato morto (suicida)”, si apriva una pagina pop-up, in stile FOX, che richiedeva l’accesso al profilo dell’utente.
Una volta dato l’ok, si veniva reindirizzati sulla notizia falsa della morte dell’attore. Una volta sulla finta pagina, un malware tentava di contagiare il pc dell’utente. Migliaia di persone hanno condiviso e commentato il post, talmente tante che è dovuto intervenire Facebook: “Brad Pitt è vivo e sta bene”. Mercoledì 28 settembre, i rappresentanti dell’attore hanno ufficialmente confermato che Brad Pitt non è morto, ma “si unisce alla lunga lista di celebrità che sono state vittime di questa bufala.