tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

L’Italia continua a tremare: altre scosse nella notte
L’Italia trema ancora. Non sono finite le scosse che ieri hanno riportato di nuovo il Paese nell’incubo del 24 agosto con epicentro nelle zone limitrofe, tra Castelsantangelo sul Nera, Visso e Ussita nelle Marche, e Preci in Umbria. Questa notte i sismografi ne hanno contate altre sessanta. Poco prima delle sei e altre due di magnitudo superiore a 4.0 nella provincia di Macerata. Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, insieme al Commissario per la ricostruzione Vasco Errani, sono da stamattina sulle aree colpite dalle nuove forti scosse di ieri sera. Prima tappa Tolentino dove hanno incontrato il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli; a seguire Camerino, Muccia, Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, nel maceratese. Successivamente Curcio ed Errani si sono spostati in Umbria. A ogni tappa previsto un incontro operativo con il Sindaco, prima autorita’ di protezione civile sul territorio, per concordare da subito priorita’ ed esigenze di ciascuna comunita’.

La Tv saluta Luciano Rispoli
Si è spento ieri sera nella sua casa di Casalpalocco, Luciano Rispoli, volto storico della tv. Nato a Reggio Calabria nel 1932, giornalista, conduttore radiofonico e televisivo. Nel corso della carriera ha scoperto e lanciato personaggi di primo piano, tra i quali Maurizio Costanzo, Paolo Villaggio, Raffaella Carrà e Paolo Limiti. Padre di tre figli, si è sposato con Teresa Betto il 9 luglio 1962 nella chiesa di San Giovanni Rotondo. Le nozze sono state celebrate da Padre Pio, di cui la madre era devota. Tra il 1977 e il 1987 dirige il DSE (Dipartimento Scuola Educazione), futura Rai Educational. In questi anni commissiona la canzone Virgola a Bruno Lauzi, chiedendo al cantautore genovese un testo orecchiabile per la TV ed i ragazzi ma anche con una morale. Nel 1990 lascia la RAI per Telemontecarlo, dove conduce il gioco-spettacolo Ho fatto 13! Nel luglio 2012, in occasione dei suoi 80 anni, il settimanale Vanity Fair gli dedica una lunga intervista-ritratto.

Italiani indisciplinati in volo: 1 su 3 si connette a internet quando non può
Italiani indisciplinati quando sono in volo. A rivelarlo è il potente motore di ricerca di voli e hotel Jetcost. In un sondaggio effettuato dal motore di ricerca, sono ben il 68% degli italiani a non rispettare le regole di sicurezza in volo. 1 su 3 non riesce a stare lontano da smartphone e tablet e soprattutto da applicazioni come Whatsapp e Facebook. Alcune compagnie ultimamente stanno cominciando ad offrire il cosiddetto board WiFi. La connessione a Internet, però, è ovviamente vietata nelle fasi di decollo e atterraggio. Un divieto che, nella maggior parte delle volte, rimane inascoltato.“È importante ricordare che, mentre alcuni passeggeri ritengono che certe norme e regolamenti siano obsoleti, e la cosa da una parte potrebbe sembrare giusta visto che alcune compagnie aeree offrono il WiFi a bordo, è sempre meglio mettere il telefono in modalità  aereo, – ha spiegato un portavoce di Jetcost – perché non si sa mai quali danni potrebbe causare la tecnologia mobile a bordo dell’aeromobile”.

Pakistan, finisce in manette la ragazza afgana di Steve Curry
Il suo viso e i suoi occhi verdi sono diventati celebri in tutto il mondo grazie allo scatto di Steve Curry e alla copertina del National Geographic. A distanza di anni, adesso la ragazza afgana è finita in manette. In Pakistan, dove nel 1984 venne fotografata. Il reato contestato è quello di falsificazione del Documento nazionale di identità computerizzato (Cnic) pachistano. È così che gli agenti dell’Agenzia Federale di Indagine (Fia) sono andati a trovarla nella sua casa a Peshawar dove l’hanno prelevata. Ne dà notizia il quotidiano locale DawnNews. Secondo l’accusa, Sharbat Gula – questo il suo nome – avrebbe richiesto una carta d’identità falsa nell’aprile 2014 a Peshawar, dichiarando di essere nata in Pakistan, e di chiamarsi Sharbat Bibi. Documenti falsi erano stati chiesti anche per  due dei suoi tre figli . Il documento le avrebbe permesso di condurre una vita migliore: senza di esso, infatti, i rifugiati afghani in Pakistan hanno una libertà molto limitata. Nonostante ciò, la donna – oggi 46enne – è stata trasportata al carcere femminile della cittadina mentre i due figli sono ancora ricercati dalle autorità.

La Cena di Natale, Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti sposini in crisi
Dopo il successo di “Io Che Amo Solo Te” tornano le emozioni, le risate e le furie dei personaggi creati da Luca Bianchini, che troveremo ancora insieme per  La cena di Natale, nei cinema italiani a partire dal 24 novembre. Nella splendida Polignano a Mare imbiancata dalla neve, saranno ancora più agitati del solito: tra isterismi, introvabili capitoni, test di gravidanza, ansiolitici, ascensori bloccati, anelli scomparsi, ritrovamenti e colpi di scena, ne succederanno di tutti i colori. Protagonisti Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti, due sposini in crisi che si uniranno ai deliri del cenone della vigilia. È la vigilia di Natale, tutti però sono più agitati del solito. La più sconvolta è Matilde (Antonella Attili) che riceve un anello con smeraldo da Don Mimì (Michele Placido), suo marito, “colpevole” di averla troppo trascurata negli ultimi tempi. Lei si esalta a tal punto da improvvisare un cenone per quella stessa sera nella loro grande casa, soprannominata con modestia il “Petruzzelli”, in cui ci si muove con l’ascensore e dove troneggia un albero di Natale alto quattro metri.