tg - diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

Nuova edizione del Tg Diregiovani

https://youtu.be/7aRxlctJ2yk

Primo rientro a Scuola del nuovo anno: il ministro Fedeli saluta gli studenti
“Care ragazze, cari ragazzi, bentornate e bentornati a scuola. Ogni inizio d’anno porta con sé nuove speranze. Finito il tempo degli auguri, ognuna e ognuno di noi ha il dovere di tornare ad impegnarsi ogni giorno per realizzarle”. Inizia così il saluto del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, pubblicato questa mattina sul sito del Miur, e indirizzato agli studenti che sono tornati tra i banchi di scuola dopo le vacanze natalizie. La Fedeli ha poi rivolto un pensiero particolare alle studentesse e agli studenti delle aree del Centro Italia colpite dal terremoto. “A voi – ha scritto – voglio garantire il mio impegno e quello del Governo: la scuola sarà sempre in cima alla lista delle priorità e centrale nella fase di ripartenza e ricostruzione. Perché la scuola è normalità, è aggregazione, è comunità professionale, umana e civile, è esercizio di speranza e futuro e nessuno può o deve esserne privato.

La Cina dice basta al commercio di Avorio: sarà illegale entro fine anno
Un’ottima notizia, soprattutto per l’Africa: è il segno comune di gran parte delle reazioni all’impegno annunciato dalla Cina di mettere fuori legge il commercio di avorio entro fine 2017. “E’ una novità incontestabilmente positiva” ha detto Celine Sissier-Bienvenue, direttrice per la Francia e l’Africa dell’ong International Fund for Animal Welfare. “La Cina è lo snodo nevralgico del traffico mondiale” ha sottolineato la responsabile: “Circa il 70 per cento del commercio illecito di avorio finisce in questo Paese e quindi un divieto totale avrà un impatto decisivo”. Secondo stime diffuse a livello internazionale, negli ultimi dieci anni gli elefanti africani uccisi dai bracconieri sono stati più di 100 mila. A trainare la domanda di zanne, l’”oro bianco” dei trafficanti, sono anzitutto i mercati asiatici.

La La Land conquista i Golden Globe
Sette candidature aveva e sette premi ha vinto. La La Land film con Emma Stone e Ryan Gosling ha conquistato la giuria dei Golden Globe, diventando di diritto, il film che ha guadagnato più statuette nella storia dell’evento. A sorpresa, il riconoscimento più importante della serata è andato al film indipendente Moonlight, premiato come miglior film drammatico. Accantonati i premi, è toccato a Maryl Streep, il compito di fare il discorso più importante. L’attrice, insignita del premio alla carriera Cecil B. DeMille, ha incentrato le sue parole sull’importanza della diversità, attaccando apertamente Trump: “Se a Hollywood mandassimo via tutti quelli che non sono nati qui – ha detto l’attrice – non ci resterebbe nulla da guardare se non football e arti marziali, che non sono propriamente arte”.

Arrestata la banda che rapinò Kim Kardashian a Parigi
Kim Kardashian tira un sospiro di sollievo. Sono stati arrestate sedici persone per la rapina che l’ha vista protagonista lo scorso ottobre. La star americana dei reality-show, 35 anni, era stata aggredita nella sua stanza di un hotel di lusso da alcuni uomini armati  e vestiti da agenti di polizia che le avevano rubato nove milioni di euro in gioielli, dopo averla legata e imbavagliata. Il blitz è avvenuto nella notte nella capitale francese. Per i sedici catturati l’accusa, secondo quanto riporta Europe 1, è di “rapina a mano armata in banda organizzata, sequestro e associazione a delinquere”. Pochi giorni fa Kim Kardashian ha parlato per la prima volta della rapina nel corso di Keeping Up With the Kardashians, il reality realizzato sulla sua famiglia. “Stavano per spararmi alla schiena, non avevo vie d’uscita”, ha una Kim in lacrime circondata dalle sue sorelle.

Tecnologia e bellezza: arriva lo specchio hi-tech
Bellezza e tecnologia si fondono in questo inizio 2017. Arriva da Las Vegas e – nello specifico  – dal CES, la più importante rassegna sull’elettronica al mondo, lo specchio hi-tech. Si chiama HiMirror ed è capace di fare una analisi della pelle attraverso una semplice fotografia per dedurne il tipo, la presenza di eventuali danni, contarne i pori e le lentiggini. Il risultato quindi un’analisi completa in grado di suggerire prodotti e accorgimenti. Il dispositivo, che costa 259 dollari nella versione plus, funziona in coppia con HiSkin, un altro gadget che appoggiato sulla pelle ne può fare l’analisi approfondita. Con la versione avanzata è possibile anche impostare che tipo di trucco si vuole scegliendo tra cinque diverse situazioni, da ‘passeggiata al tramonto’ a ‘pomeriggio in ufficio’. “Insieme questi dispositivi- spiega un comunicato stampa – danno accesso a informazioni che prima si potevano ottenere solo con una visita dal dermatologo”.